Le Mtb che hanno fatto la storia

MikyHard

Biker popularis
Le rockrider decathlon in linea di massima sono delle bici molto mediocri (poi dipende dal modello), ma hanno l'indiscutibile pregio di aver avvicinato migliaia e migliaia di persone alla MTB. In altre parole se non ci fossero le rockrider non ci sarebbero moltissimi mountainbikers che hanno scoperto la passione per la MTB attraverso queste bici.

Comunque sia la parola "niubbo" da come l'ho sentita spesso usare è spregiativa e inappropriata. Sarebbe meglio dire "principiante". Dopotutto, tutti i professionisti sono stati dei principianti a suo tempo...
 
  • Like
Reactions: timmy

logio

Biker superioris
4/25/11
864
235
0
Milano
Visit site
Le rockrider decathlon in linea di massima sono delle bici molto mediocri (poi dipende dal modello), ma hanno l'indiscutibile pregio di aver avvicinato migliaia e migliaia di persone alla MTB. In altre parole se non ci fossero le rockrider non ci sarebbero moltissimi mountainbikers che hanno scoperto la passione per la MTB attraverso queste bici.

Comunque sia la parola "niubbo" da come l'ho sentita spesso usare è spregiativa e inappropriata. Sarebbe meglio dire "principiante". Dopotutto, tutti i professionisti sono stati dei principianti a suo tempo...

Ti sbagli: la parola "niubbo" è un' italianizzazione della parola inglese "newbie", che significa "principiante", "nuovo arrivato", "neofita". Insomma a mio parere è perfetta inserita in quel contesto e assolutamente non offensiva.
 

PLO

Biker cesareus
10/24/04
1,737
3
0
61
REGGIO EMILIA
Visit site
Manca la GT LTS!
Giusto, quindi metto le mie

picture.php


STS

picture.php


e già che ci siamo LOBO

picture.php
 
  • Like
Reactions: timmy

kristian

Biker assatanatus
2/6/06
3,107
112
0
nel mondo..
www.facebook.com
La Moongoose vince su tutte .... SPETTACOLARE!!!!


Versione DH nei "paddock" di una volta...:smile:

2009322151235_img302.jpg


La scott di plastica.......... c'è un forumendolo che ne ruppe 2 in 24 ore .... leggende metropolitane narrano di LUI che "discuteva" animatamente con alcuni tecnici alla fiera di milano, mentre gli avventori si allontanavano velocemente e le miss in abiti adamitici si nascondevano dietro i posters...... credo che fù ritirata dal mercato...
 

Ser pecora

Diretur Heiliger Geist
Staff member
Diretur
6/16/03
11,709
228
0
98
Vico Road, Dalkey
www.prosecco.com
al posto della fat chance io avrei messo la ritchey P21

La P21 è stata una bella bici, ma non mi pare sia stata particolarmente vincente o abbia introdotto grandi novità. Anzi, il tipo di costruzione (fillet brazing) è praticamente scomparsa dal mondo mtb ed oggi è relegata solo a bdc di nicchia.

Io c'avrei messo la Cinelli Rampichino, mancano anche Schwinn Exelsior, gary fisher, Sintesi Bazooka.. ma ce ne sono troppe..

La Cinelli Rampichino è stata fondamentale in Italia. Ma solo in Italia per l'appunto. La Sintesi Bazooka ci puo' stare, anche perchè con la vittoria di Herin in WC ha avuto già una dimensione più internazionale.
In Dh allora bisognerebbe citare anche la Bianchi NTH in Titanio e le varie Ancillotti. Pero' la Dh è un po' una nicchia.
La Excelsior non la definirei proprio una mtb...allora anche molti anni prima c'erano già bici adattate all'off-road.

- La Proflex per essere stata una delle prime full e per il design innovativo.

Non direi una delle prime full..anche tecnicamente c'erano già bici che avevano design che hanno resistito meglio negli anni (la Fisher RS1 ad es.)

Manca la GT LTS!

Ho detto che GT meriterebbe più modelli. Pero' forse la I-drive meriterebbe di più visto il successo del progetto.

io c'avrei messo un'atala...quindici o vent'anni fa i ragazzini tutti quelle bici volevano, almeno dalle mie parti...

A qeusto punto, direi anche le bici della Peripoli; anche queste vendute a iosa nei vari mercatoni.

In Italia...Decathlon è presente in tutto il mondo :-)

La Mantis Flying V dove la mettiamo??

Non so. Bella bici di nicchia, ma allora ci sarebbero un sacco di bici di nicchia da citare.
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo