Divieti e multe nel parco della Lessinia

Fermo80

Biker forumensus
5/4/22
2,061
1,275
0
Brescia
Visit site
Bike
Scarsa
Non è che altrove le cose vadano necessariamente meglio. E in più non hanno l'italica inclinazione a emanare una serie di norme che hanno funzione prettamente paraculistica e che poi vengono puntualmente disattese da chiunque (a cominciare da chi dovrebbe farle rispettare). ;-)

Al governo centrale nella sua interezza penso che delle diatribe montane interessi poco o nulla, mentre pesano sicuramente a livello locale questioni di sicurezza (con costi annessi) e responsabilità. Quindi l'ideale sarebbe trovare un punto di incontro, più che altro, accettando anche il fatto che non si possa fare proprio tutto tutto tutto (soprattutto alla luce del sole). ;-)
Diciamo che, IMHO, un eventuale giro in bici su una ferrata non starei esattamente a pubblicizzarlo.
 

Nessunego

Biker triathleticus
8/17/23
981
1,594
0
Nord Italia
Visit site
Bike
Cannondale Trail Sl 3 (upgraded)
Se queste sono le premesse, allora è vero quando dai paesi esteri ci definiscono con..." pizza, mandolino, MAFIA"...
La demagogia ha sostituito la democrazia praticamente ovunque ormai.
I motivi sono sostanzialmente 3:
- per la democrazia servono conoscenza, consapevolezza e impegno da parte dei cittadini
- per la democrazia serve un senso della res publica che vada oltre l'interesse personale diretto di chi vota
- con la demagogia chi governa fa molto più facilmente ciò che torna utile a se stesso, dando qua e là un contentino a chi lo ha votato (in pratica la demagogia è un voto di scambio legalizzato)
 
Last edited:

Tronicox

Biker ciceronis
4/27/12
1,459
621
0
58
Giussano
Visit site
Bike
SCOR 4060 ST IL PACHIDERMA GRIGIO
Non è che altrove le cose vadano necessariamente meglio. E in più non hanno l'italica inclinazione a emanare una serie di norme che hanno funzione prettamente paraculistica e che poi vengono puntualmente disattese da chiunque (a cominciare da chi dovrebbe farle rispettare). ;-)

Al governo centrale nella sua interezza penso che delle diatribe montane interessi poco o nulla, mentre pesano sicuramente a livello locale questioni di sicurezza (con costi annessi) e responsabilità. Quindi l'ideale sarebbe trovare un punto di incontro, più che altro, accettando anche il fatto che non si possa fare proprio tutto tutto tutto (soprattutto alla luce del sole). ;-)
Diciamo che, IMHO, un eventuale giro in bici su una ferrata non starei esattamente a pubblicizzarlo.
Ecco è il punto della sicurezza e della responsabilità che interessa al legislatore o ente, mentre agli stati generali del CAI sembra più interessare il loro giocattolino. Cioè pare che vogliano decidere loro come, dove e chi debba fare cosa. Sulle loro montagne.
Poi poco importa se ci sono persone che si ammazzano facendo free solo o salendo sugli 8000 pagando le guide. Oppure girano sulle alpi in infradito. L'importante è che seguano i classici canoni della attività del sodalizio.
Al solito la mia libertà inizia dove finisce la tua. Ma vogliono decidere loro dove comincia e finisce...
 

trvdario

Biker cesareus
7/24/06
1,655
571
0
Torino e provincia
Visit site
Eeeh quante paranoie, ma anche vietassero i sentireri alle mtb pensate di trovare qualcuno a controllare se ci passano le bici? Non si trova un forestale manco se crepa un cristiano, figurati se stanno li a guardare le bici che passano...
 

Fermo80

Biker forumensus
5/4/22
2,061
1,275
0
Brescia
Visit site
Bike
Scarsa
Beh, tecnicamente non spetterebbe loro nemmeno discutere se uno gira in infradito (anche se c'è tutta la modaiola polemica sulle "scarpe da ginnastica", e ho il sospetto che in più di un caso qualche ottenebrato ci metta dentro anch tutto ciò non sia il classico scarpone corazzato da 2 chili).

Il problema è che ci si muove per zone grige. A chi spetta legiferare sulle attività, e in quali termini? Con quali limiti?
I vari enti dei parchi ad esempio suppongo possano dire cosa si può fare e cosa no sul loro territorio. E una ferrata è una via artificiale con qualcuno che ne è responsabile, e quindi suppongo che anche su quella si possano imporre divieti e limitazioni. Resta il rimanente territorio.

Anche il discorso dei limiti delle libertà è complicato. Il ciclista dirà ovviamente che la sua libertà è poter girare per un sentiero. Il pedone dirà che la sua libertà è non essere arrotato da una mandria di assatanati che scende a Mach 1 con la stessa grazia e soavità di un cinghiale in fuga. E siccome pedoni e ciclisti molto difficilmente vanno d'accordo se devono condividere lo stesso spazio, quale esso sia (esattamente come ciclisti e utenti motorizzati della strada), l'unica è cercare un punto di incontro per una reciproca tolleranza (forzata, ma meglio che niente).
Altrimenti sul serio a furia di divieti non resteranno nemmeno le forestali, visto che in buona parte, almeno nelle mie zone, sono in un modo o nell'altro private (e qualcuno ha già aggiunto "e cicli" a pennarello a qualche divieto, ma finché è scarabocchiato non lo considero valido). Poi per carità, siamo pur sempre in Italia e quindi diversa gente girerà lo stesso e tutto dipenderà dalle necessità dei singoli enti responsabili di avere un po' di extra cash con qualche multa.
 

Fermo80

Biker forumensus
5/4/22
2,061
1,275
0
Brescia
Visit site
Bike
Scarsa
Eeeh quante paranoie, ma anche vietassero i sentireri alle mtb pensate di trovare qualcuno a controllare se ci passano le bici? Non si trova un forestale manco se crepa un cristiano, figurati se stanno li a guardare le bici che passano...
Diciamo che sarà alquanto improbabile. Ma non impossibile, e comunque saresti permanentemente nella fastidiosa posizione di avere torto :mrgreen:


Anni fa, zone non lontane da casa. Classica strada agro-silvo con divieto di accesso a chiunque, in massima parte cementata (quindi manco a dire che si rovina il fondo), che termina in una piana con un decrepito, decadente ed osceno comprensorio "turistico-sciistico" sulla quale arriva una strada aperta al pubblico (non fosse per lo stato da bombardamenti in Siria), e che in quel momento aveva, nella sua parte sommitale, un bel cumulo di neve residua che la sbarrava al transito degli autoveicoli. Ebbene, c'era su il forestale in Panda che ha fermato quattro enduristi in moto. Peraltro gli unici sentiti in giro quel giorno.
In un mondo ideale la multa non sarebbe valsa l'attività nulla dell'imponente dispiegamento di forza pubblica, ma tant'è ;-)
 

Tc70

Entomobiker
4/20/11
26,045
14,728
0
54
Provincia di Bs
Visit site
Bike
Picola ma carattarastica...
Eeeh quante paranoie, ma anche vietassero i sentireri alle mtb pensate di trovare qualcuno a controllare se ci passano le bici? Non si trova un forestale manco se crepa un cristiano, figurati se stanno li a guardare le bici che passano...
Intanto in Lessinia son volate come il pane, e appena si capisce che potrebbe essere un introito per le casse dei comuni, sta pur certo che uno degli 8000 agenti forestali ne incontrerai...e non sarà piacevole.
 
  • Like
Reactions: Gianz

Gianz

Biker marathonensis
6/28/07
4,328
4,064
0
Valdagno (VI)
Visit site
Bike
Cannondale Topstone Carbon 3 + Stanton Sherpa super custom + GT Grade Carbon
Che poi ad esser sinceri non era nemmeno Lessinia, ma Carega (però il Parco si chiama "della Lessinia)...
 
  • Like
Reactions: Tc70

orso2020

Biker etrusco
7/20/20
3,335
4,505
0
etruria
Visit site
Bike
una front e una gravel
Eeeh quante paranoie, ma anche vietassero i sentireri alle mtb pensate di trovare qualcuno a controllare se ci passano le bici? Non si trova un forestale manco se crepa un cristiano, figurati se stanno li a guardare le bici che passano...
Lo pensano ancora molte persone che conosco che si ostinano a non pagare il bollettino per la raccolta funghi (25 euro) nonostante continuino a pagare multe e a farsi sequestrare i funghi :soffriba:
 

Maiella

Biker Maiellensis
2/3/15
2,652
3,049
0
42
Maiella/Abruzzo
Visit site
Bike
Black Forest Pro/Whistler Pro by Focus
Sui controlli non starei tanto sicuro che non li fanno. Dipende anche a chi é affidata la vigilanza dell'ente che tutela l'ambiente, da quanto é grande, e a che livello istituzionale appartiene.
Trascorro il mese di agosto a Campo di Giove, in un luogo fantastico per fare MTB se non ci fosse il divieto delle alte cime imposto dal parco della Maiella. Alcuni temerari azzardano e a volte finiscono nella rete dei controlli a campione dei carabinieri forestali, con un metodo molto discutibile che riporto di seguito.
Ci cascano perché i giri che si possono fare sono molto belli. Dal paese é possibile portarsi la bici con la seggiovia al Guado di Coccia e da li decidere se fare il giro del Porrara, oppure salire a Tavola Rotonda e puntare sul Monte Amaro.
I controlli, invece di essere svolti a valle, all'inizio della seggiovia, vengono fatti a monte, al Guado di Coccia. La fregatura é duplice, perché oltre alla sanzione si é pagato anche il biglietto della seggiovia.
Infine, segnalo che nella zona tra Caramanico Terme e Sant'Eufemia a Maiella (sempre zona parco) in estate i carabinieri forestali girano in MTB (li ho incontrati più di una volta), oppure a cavallo.
 
  • Like
Reactions: tostarello

Nessunego

Biker triathleticus
8/17/23
981
1,594
0
Nord Italia
Visit site
Bike
Cannondale Trail Sl 3 (upgraded)
Sui controlli non starei tanto sicuro che non li fanno. Dipende anche a chi é affidata la vigilanza dell'ente che tutela l'ambiente, da quanto é grande, e a che livello istituzionale appartiene.
Trascorro il mese di agosto a Campo di Giove, in un luogo fantastico per fare MTB se non ci fosse il divieto delle alte cime imposto dal parco della Maiella. Alcuni temerari azzardano e a volte finiscono nella rete dei controlli a campione dei carabinieri forestali, con un metodo molto discutibile che riporto di seguito.
Ci cascano perché i giri che si possono fare sono molto belli. Dal paese é possibile portarsi la bici con la seggiovia al Guado di Coccia e da li decidere se fare il giro del Porrara, oppure salire a Tavola Rotonda e puntare sul Monte Amaro.
I controlli, invece di essere svolti a valle, all'inizio della seggiovia, vengono fatti a monte, al Guado di Coccia. La fregatura é duplice, perché oltre alla sanzione si é pagato anche il biglietto della seggiovia.
Infine, segnalo che nella zona tra Caramanico Terme e Sant'Eufemia a Maiella (sempre zona parco) in estate i carabinieri forestali girano in MTB (li ho incontrati più di una volta), oppure a cavallo.
Dai, abbiamo trovato il modo di fare MTB legalmente dove vietato: ci si arruola e si fa pattugliamento in mtb.
 
  • Haha
Reactions: dalmoste

Maiella

Biker Maiellensis
2/3/15
2,652
3,049
0
42
Maiella/Abruzzo
Visit site
Bike
Black Forest Pro/Whistler Pro by Focus
Dai, abbiamo trovato il modo di fare MTB legalmente dove vietato: ci si arruola e si fa pattugliamento in mtb.
Apprezzo l'ironia, ma credimi che ciò che ho riportato é vero.
Tra l'altro nel parco della Maiella la vigilanza non é soltanto regolata dalle normali leggi dello stato, ma esiste un provvedimento formale, una sorta di convenzione stipulata a suo tempo tra l'ente parco e i forestali (oggi carabinieri).
Sui divieti assurdi non posso che criticarli, altri invece vanno compresi quando vengono emanati con provvedimenti seri. Ciò che voglio dire é che i divieti emessi nella logica della funzione e in maniera acritica non sono utili, ma molto pericolosi. Questo perché spingono a generalizzare le opinioni. Ciò significa che se vietano un sentiero senza interessi particolari alla stregua di altri che effettivamente vanno tutelati, la gente fa bene ad incavolarsi.
 
  • Like
Reactions: Nessunego

goz

Biker forumensus
7/25/08
2,165
982
0
bassa reggiana
Visit site
Dal paese é possibile portarsi la bici con la seggiovia al Guado di Coccia e da li decidere se fare il giro del Porrara, oppure salire a Tavola Rotonda e puntare sul Monte Amaro.
I controlli, invece di essere svolti a valle, all'inizio della seggiovia, vengono fatti a monte, al Guado di Coccia. La fregatura é duplice, perché oltre alla sanzione si é pagato anche il biglietto della seggiovia.
ma quando acquisiti il bilglietto della seggiovia, che con la bici immagino sia specifico e costi pure di più, non te lo dicono che non si può girare?
se è così sono delle belle merde anche i gestori della seggiovia!
 

Nessunego

Biker triathleticus
8/17/23
981
1,594
0
Nord Italia
Visit site
Bike
Cannondale Trail Sl 3 (upgraded)
ma quando acquisiti il bilglietto della seggiovia, che con la bici immagino sia specifico e costi pure di più, non te lo dicono che non si può girare?
se è così sono delle belle merde anche i gestori della seggiovia!
I controlli li faranno a monte apposta per non penalizzare il gestore della seggiovia. Oppure perché una volta in cima esistono poi delle opzioni di percorso legali.
 

Maiella

Biker Maiellensis
2/3/15
2,652
3,049
0
42
Maiella/Abruzzo
Visit site
Bike
Black Forest Pro/Whistler Pro by Focus
ma quando acquisiti il bilglietto della seggiovia, che con la bici immagino sia specifico e costi pure di più, non te lo dicono che non si può girare?
se è così sono delle belle merde anche i gestori della seggiovia!
Non é il luogo adatto, ma la tua riflessione introduce una nota dolente: le gestioni private o anche pubbliche degli impianti di risalita sono spesso in difficoltà economica. Parlo dell'Abruzzo e di quelle del centro-sud Italia. Gli inverni sempre meno nevosi degli ultimi tempi hanno provocato una situazione abbastanza seria. Ci si arrangia come si può.
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo