valle Roya - fontan

resina65

Biker grossissimus
5/18/06
5,191
1
0
imperia
Visit site
Località di partenza: Fontan lungo la valle Roya, statale n. 20 del Colle di tenda
Quota di partenza: mt. 425
Massima quota raggiunta: mt. 1.417
Dislivello: mt. 1000
Km. totali: 24
Grado di difficoltà: difficile anche se per qualcuno più bici/manico dotato può risultare medio
Periodo consigliato: maggio-giugno e settembre-ottobre, ma soffrendo un po' il caldo in salita anche luglio-agosto
Tempo impiegato: almeno 4h

Si raggiunge in auto il paese di Fontan sulla Statale n. 20, scendendo dal Colle di Tenda, oppure risalendo da Ventimiglia, lungo la valle Roya. Lasciata l’auto si percorre circa un chilometro di asfalto lungo la statale in leggera discesa verso Ventimiglia per poi svoltare a destra ed entrare nel “vallon de Cayros” (indicazione stradale) proprio di fronte all’ex stabilimento di imbottigliamento di acque minerali. Si percorre l’asfalto in leggera salita per circa 3,5 chilometri fino a raggiungere una grande sterrata a destra 500 metri dopo la chiesa di Maurion. La sterrata dal fondo ghiaioso si inerpica con un lungo traverso completamente assolato e senza lasciare rifiatare e con ampi tornanti si raggiunge una sella prativa (mt. 950). Si prosegue sempre sull’ampia carrareccia che ancora con alcuni tornanti e vista aerea sul paese di Fontan e le vette del Bertrand, Missun e Saccarello a est, ci conduce verso la valle “de la Ceva”. Superati due bacini di riserva d’acqua per incendi, la strada ora comincia a spianare e iniziamo a pedalare su fondo più bello e sotto i pini. Ora in falsopiano e qualche leggera discesa si raggiunge una biforcazione (b. 228). Si ignora e si prosegue nella pineta sulla destra lungo la sterrata che riprende a salire, ma poco dopo, pedalando sempre in mezzo ad una splendida vegetazione si attraversa un ponticello e si raggiunge la sterrata che proviene da Bergue inferiore, versante idrografico sinistro. Da qui – località “Les Celles” mt. 1417 – si può svoltare a sinistra e proseguire la salita (si entra dentro al parco del Mercantour con chiaro divieto di ingresso alle bici !!) fino alla cima de Causega (mt. 1.741), oppure svoltare a destra e scendere lungo la sterrata facile e larga fino a Bergue inf. (mt.863) e poi a Fontan su asfalto. Ma la discesa più entusiasmante è un’altra: si ritorna indietro sul ponticello e dopo un centinaio di metri, sulla sinistra parte un sentiero (b. 226) sotto i pini. Comincia da lì un eccezionale single track di 1.000 di dislivello, prima su fondo terroso,umido con radici, poi via via, man mano che si scende, sempre più pietroso e tecnico con una infinità di tornantini. Senza possibilità di errore si scende sempre, tralasciando due diramazioni a salire sulla destra e superate due costruzioni in abbandono sulla sinistra, continuando sempre con tornantini, ma ora in mezzo a vegetazione mediterranea si piomba sulla statale n. 20 subito fuori da Fontan.
La salita è lunga e per buona parte assolata, ma la discesa è impagabile: molto tecnica, ma tutta in sella (o a piedi, ma per pochi metri), pedalabile e faticosa (!).
E’ richiesta almeno una front con 100mm di escursione.
 

bikocò

Biker assatanatus
5/5/06
3,358
-4
0
Campenave
Visit site
Località di partenza: Fontan lungo la valle Roya, statale n. 20 del Colle di tenda
Quota di partenza: mt. 425
Massima quota raggiunta: mt. 1.417
Dislivello: mt. 1000
Km. totali: 24
Grado di difficoltà: difficile anche se per qulacuno più bici e manico dotato può risultare medio
Periodo consigliato: maggio-giugno e settembre-ottobre, ma soffrendo un po' il caldo in salita anche luglio-agosto
Tempo impiegato: almeno 4h

Si raggiunge in auto il paese di Fontan sulla Statale n. 20, scendendo dal Colle di Tenda, oppure risalendo da Ventimiglia, lungo la valle Roya. Lasciata l’auto si percorre circa un chilometro di asfalto lungo la statale in leggera discesa verso Ventimiglia per poi svoltare a destra ed entrare nel “vallon de Cayros” (indicazione stradale) proprio di fronte all’ex stabilimento di imbottigliamento di acque minerali. Si percorre l’asfalto in leggera salita per circa 3,5 chilometri fino a raggiungere una grande sterrata a destra 500 metri dopo la chiesa di Maurion. La sterrata dal fondo ghiaioso si inerpica con un lungo traverso completamente assolato e senza lasciare rifiatare e con ampi tornanti si raggiunge una sella prativa (mt. 950). Si prosegue sempre sull’ampia carrareccia che ancora con alcuni tornanti e vista aerea sul paese di Fontan e le vette del Bertrand, Missun e Saccarello a est, ci conduce verso la valle “de la Ceva”. Superati due bacini di riserva d’acqua per incendi, la strada ora comincia a spianare e iniziamo a pedalare su fondo più bello e sotto i pini. Ora in falsopiano e qualche leggera discesa si raggiunge una biforcazione (b. 228). Si ignora e si prosegue nella pineta sulla destra lungo la sterrata che riprende a salire, ma poco dopo, pedalando sempre in mezzo ad una splendida vegetazione si attraversa un ponticello e si raggiunge la sterrata che proviene da Bergue inferiore, versante idrografico sinistro. Da qui – località “Les Celles” mt. 1417 – si può svoltare a sinistra e proseguire la salita (si entra dentro al parco del Mercantour con chiaro divieto di ingresso alle bici !!) fino alla cima de Causega (mt. 1.741), oppure svoltare a destra e scendere lungo la sterrata facile e larga fino a Bergue inf. (mt.863) e poi a Fontan su asfalto. Ma la discesa più entusiasmante è un’altra: si ritorna indietro sul ponticello e dopo un centinaio di metri, sulla sinistra parte un sentiero (b. 226) sotto i pini. Comincia da lì un eccezionale single track di 1.000 di dislivello, prima su fondo terroso,umido con radici, poi via via, man mano che si scende, sempre più pietroso e tecnico con una infinità di tornantini. Senza possibilità di errore si scende sempre, tralasciando due diramazioni a salire sulla destra e superate due costruzioni in abbandono sulla sinistra, continuando sempre con tornantini, ma ora in mezzo a vegetazione mediterranea si piomba sulla statale n. 20 subito fuori da Fontan.
La salita è lunga e per buona parte assolata, ma la discesa è impagabile: molto tecnica, ma tutta in sella (o a piedi, ma per pochi metri), pedalabile e faticosa (!).
E’ richiesta almeno una front con 100mm di escursione.

che belle le alpi marittime, sentieri, boschi, vette stupende e neanche metà del casino che c'è in valdaosta
 

resina65

Biker grossissimus
5/18/06
5,191
1
0
imperia
Visit site
bikocò;847134 said:
che belle le alpi marittime, sentieri, boschi, vette stupende e neanche metà del casino che c'è in valdaosta


questo giro l'ho fatto ieri (27/agosto)
Non è proprio appagante per le vedute perchè rimane basso di quota e non raggiungi nessuna cima (sulla cima di Causega, e allora anche il panorama ne guadagna, c'ero andato quest'estate, ma partendo da Bergue inf. perchè altrimenti per me il dislivello inizia a essere troppo)
Ma una discesa di 1000 mt tutta su single track senza scendere di sella e tecnica abbastanza, qui dalle mie parti non l'avevo ancora trovata. E poi parte su terra sotto i pini e finisci nella classica mulattiera ligure.
Ah, dimenticavo: persone incontrate in salita n. 4 su due macchine, 2 nel bosco a raccogliere mirtilli - che buoni!! - e zero sul sentiero in discesa.
o-o

Tu lo conoscevi già questo giro ? Se no e vuoi farlo chiedi pure.
:offtopic: Forse sabato Beigua facile? verresti?
 

bikocò

Biker assatanatus
5/5/06
3,358
-4
0
Campenave
Visit site
questo giro l'ho fatto ieri (27/agosto)
Non è proprio appagante per le vedute perchè rimane basso di quota e non raggiungi nessuna cima (sulla cima di Causega, e allora anche il panorama ne guadagna, c'ero andato quest'estate, ma partendo da Bergue inf. perchè altrimenti per me il dislivello inizia a essere troppo)
Ma una discesa di 1000 mt tutta su single track senza scendere di sella e tecnica abbastanza, qui dalle mie parti non l'avevo ancora trovata. E poi parte su terra sotto i pini e finisci nella classica mulattiera ligure.
Ah, dimenticavo: persone incontrate in salita n. 4 su due macchine, 2 nel bosco a raccogliere mirtilli - che buoni!! - e zero sul sentiero in discesa.
o-o

Tu lo conoscevi già questo giro ? Se no e vuoi farlo chiedi pure.
:offtopic: Forse sabato Beigua facile? verresti?

no non lo conoscevo,io giro spesso nella zona ormea,marguareis, colle dei signori, Colle Sanson.Mi piacerebbe farlo: per il momento fino a metà settembre sono a finale nei fine settimana, poi possiamo andare al Beigua
 

30x26

Biker marathonensis
1/23/03
4,356
1,415
0
Torino
Visit site
questo giro l'ho fatto ieri (27/agosto)
ma eravamo tutti li'? :-)
l'ho fatta la scorsa settimana pero' salendo dall'altra strada, quella che nel msg originale e' indicata come la via facile di discesa. la salita si prende sempre a fontan, poco fuori dal centro in direzione italia, a sx nei pressi del campeggio (indicazioni per Bergue)
nella prima parte e' asfalto piccolissimo a tornanti costante all'8-9%, poi sterro e bell'ambiente.
 

resina65

Biker grossissimus
5/18/06
5,191
1
0
imperia
Visit site
ma eravamo tutti li'? :-)
l'ho fatta la scorsa settimana pero' salendo dall'altra strada, quella che nel msg originale e' indicata come la via facile di discesa. la salita si prende sempre a fontan, poco fuori dal centro in direzione italia, a sx nei pressi del campeggio (indicazioni per Bergue)
nella prima parte e' asfalto piccolissimo a tornanti costante all'8-9%, poi sterro e bell'ambiente.

Sì, sei salito fino a Bergue inf. su asfalto (hai visto dove fanno le strade!!!) e poi hai girato a sinistra (dal lavatoio). Della discesa cosa ne pensi ?
 

resina65

Biker grossissimus
5/18/06
5,191
1
0
imperia
Visit site
Renzo ®;850320 said:
Se puoi inserisci una mappa della zona e l'altimetria

vedo cosa riuscirò a fare.:nunsacci: Sulla mia cartina, piuttosto datata, non è nemmeno segnato lo sterrato a salire. Comunque se seguite le indicazioni è proprio difficile sbagliare: a salire, di sterrato largo dopo Maurion, a destra, c'è solo quello e arriva fino a Les celles senza bivi che possono creare dubbi e il sentiero a scendere è l'unico e le uniche diramazioni, a destra, sono tutte a salire.
 

modoloale

Biker marathonensis
2/22/05
4,253
-14
0
55
Sanremo
www.mtbsanremo.it
vedo cosa riuscirò a fare.:nunsacci: Sulla mia cartina, piuttosto datata, non è nemmeno segnato lo sterrato a salire. Comunque se seguite le indicazioni è proprio difficile sbagliare: a salire, di sterrato largo dopo Maurion, a destra, c'è solo quello e arriva fino a Les celles senza bivi che possono creare dubbi e il sentiero a scendere è l'unico e le uniche diramazioni, a destra, sono tutte a salire.


Domenica andro' a provare il giro, con il gruppo di Sanremobici, credo che saliremo pero' da Berghe.
Mi portero' il GPS così potro' mettere la traccia in rete.
Per chiunque volesse domenica mattina 7.30 in Piazza Colombo a Sanremo, con la bici già caricata sull'auto.
Ciao a tutti Ale
 

resina65

Biker grossissimus
5/18/06
5,191
1
0
imperia
Visit site
Domenica andro' a provare il giro, con il gruppo di Sanremobici, credo che saliremo pero' da Berghe.
Mi portero' il GPS così potro' mettere la traccia in rete.
Per chiunque volesse domenica mattina 7.30 in Piazza Colombo a Sanremo, con la bici già caricata sull'auto.
Ciao a tutti Ale

Se hai bisogno di informazioni, chiedi pure. Se salite da Bergue fate un po' di asfalto, comunque aspetto vostre valutazioni sulla discesa. Ciao
 

resina65

Biker grossissimus
5/18/06
5,191
1
0
imperia
Visit site
Ti sapro' dire sicuramente.
Saliremo da Bergue perchè qualcuno che c'è già stato dice che è più all'ombra.
Ciao Ale

Giusto, e più all'ombra, ma siamo a ottobre inoltrato. Io sono salito dall'altra parte (maurion) ed era agosto: prendi il sole fino al colle, poi il traverso é sotto i pini e larici.
 

supermario73

Biker extra
3/24/08
740
0
0
riva del garda
Visit site
Giusto, e più all'ombra, ma siamo a ottobre inoltrato. Io sono salito dall'altra parte (maurion) ed era agosto: prendi il sole fino al colle, poi il traverso é sotto i pini e larici.
la val roya l ho fatta luglio scorso..in un giorno da limone piemonte e colle tenda ho preso la via del sale fino a ventimiglia e poi salito dalla val roya fino al colle tenda x tornare a limone.giro molto lungo e duro x gente allenata.altrimenti meglio in 2 giorni..
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo