MEGLIO CANALE INTERNO DA 20 mm O DA 22 mm PER COPERTONI DA 35mm A 40mm?


  • Trova gli itinerari vicino a te con un click e navigali dal tuo Garmin o direttamente dal telefono con le mappe OpenStreetMaps!
    Scarica l'ultima versione dell'app Android (link) o iOS (link).

    Domande? Falle QUI.

Gippoo

Biker popularis
6/29/20
81
17
0
53
Monza
Visit site
Bike
Mtb
Ciao. Ho una gravel (quindi ruote da 28 pollici) che uso su percorsi misti (Road con frequenti lunghe salite / Off-Road su argini di fiumi e strade bianche). Ogni tanto possono capitare anche segmenti più adatti ad una mtb, ma normalmente i miei percorsi gravel non sono mai tanto "estremi". Per questo motivo utilizzo copertoni con sezioni comprese tra un minimo di 35 mm ed un massimo di 40 mm. Sono passato da 40 a 35 alcuni mesi fa e vorrei rimanere per il momento su questa larghezza. Proprio nell'ottica di questo utilizzo misto, con tanti km percorsi su asfalto e con l'intento di alleggerire le masse rotanti pensando alle salite, avrei individuato un set di ruote in alluminio che credo possa fare al caso mio (i set in carbonio li ho esclusi per vari motivi che ora non sto ad elencare). Utilizzo copertoni Tubeless-ready con camere d'aria in TPU ed inserto antiforatura in kevlar.
Si tratta delle DT SWISS ER1400 DICUT con profilo H:21 mm e canale interno da 20 mm (1493 gr.) o la variante DT SWISS ER1400 DICUT con profilo H:25mm e canale interno da 22 mm (1598 gr).
Dalla tabella ETRTO su compatibilità tra larghezza copertoni e larghezza canale interno del cerchio sembrerebbe che per copertoni da 35 mm a 40 mm siano più indicate quelle con canale da 20 mm.
Ma so che sull'argomento sono tanti gli aspetti da tenere in considerazione (vedi impronta del copertone sulla strada, scorrevolezza, grip su sterrato, tenuta in curva ecc. ecc.). Voi che larghezza canale mi consigliereste, considerato che peso 87/88 kg e con camere d'aria giro usando pressioni tra 3-3,6 bar all'anteriore e 3,5-4,1 bar al posteriore ??? Grazie
 

Attachments

  • Untitled.png
    Untitled.png
    22.7 KB · Views: 15

ottomilainsu

Biker assatanatus
12/15/09
3,406
1,958
0
Su per i monti
www.arsie.net
Lascia perdere quella tabella che è una colossale fesseria al limite della paranoia di gente che passa più tempo a farsi seghe mentali che a pedalare. Scusa la franchezza.
Io adopero ruote con canale da 19 mm fino a 25 mm, passando per i 22 mm della DT CR1400 e CRC1400.
Ho montato indifferentemente gomme da sezione 28 mm fino a 42 mm, il massimo che passa nel telaio della mia bici.

Al momento sto ricostruendo le CR1400, arrivate a fine vita dei cerchioni dopo oltre 30000 km di abusi sconsiderati su ogni tipo di strada e terreno, montando dei nuovi cerchi GR531db con canale da 24 mm.
Sul cerchio GR531 è scritto che la sezione mnima che si può montare è 32 mm, la massima è 65 mm.

A parte queste considerazioni, le ER1400 sono ruote da strada/endurance e nella sezione con canale da 22 mm e altezza 25 mm corrispondono alle CR1400 come misure (e magari sono pure identiche, guardando le caratteristiche nel sito mi verrebbe da dire che sono perfettamente uguali).
Sulle CR1400 ho montato copertoncini da 28 mm, poi sono passato ai 32 mm senza notare alcun peggioramento, anzi, miglioramento generale di comodità e adattabilità ai vari tipi di strada.
Ti posso dire che la scorsa estate, con quelle ruote e copertoncini da 32 mm, ho fatto un "giretto" di 7000 km in 45 giorni, su fino in cima alla Svezia e ritorno, percorrendo strade di ogni tipo, dall'asfalto liscio perfetto dell'Austria, a quello ruvidissimo svedese, al gravel delle foreste svedesi, eccetera eccetera.

grade_45_giorni.jpg

Le ho usate per tre anni abbondanti, e non posso che parlarne bene.
Il cerchione posteriore ha cominciato a cedere sui fori per i nippli, ma, ripeto, dopo oltre 30000 km di uso e oserei dire abuso.
Qualsiasi altra ruota che ho messo sulla gravel mi è durata da appena 3000 km di quelle originali, ai 5000 di quelle da mtb con cerchi Stan's ZTR Arch Mk3 con canale da 25 mm.

Ovviamente le ho usate anche con gomme da gravel, sezioni da 35 e 40 mm. Con le 35 mm ho fatto la Veneto Gravel 700 km nel 2022.
Complessivamente preferisco queste ruote alle altre, abbastanza simili come peso, montate con i cerchi DT XR331 con canale da 20 mm.
 
Last edited:

Gippoo

Biker popularis
6/29/20
81
17
0
53
Monza
Visit site
Bike
Mtb
Lascia perdere quella tabella che è una colossale fesseria al limite della paranoia di gente che passa più tempo a farsi seghe mentali che a pedalare. Scusa la franchezza.
Io adopero ruote con canale da 19 mm fino a 25 mm, passando per i 22 mm della DT CR1400 e CRC1400.
Ho montato indifferentemente gomme da sezione 28 mm fino a 42 mm, il massimo che passa nel telaio della mia bici.

Al momento sto ricostruendo le CR1400, arrivate a fine vita dei cerchioni dopo oltre 30000 km di abusi sconsiderati su ogni tipo di strada e terreno, montando dei nuovi cerchi GR531db con canale da 24 mm.
Sul cerchio GR531 è scritto che la sezione mnima che si può montare è 32 mm, la massima è 65 mm.

A parte queste considerazioni, le ER1400 sono ruote da strada/endurance e nella sezione con canale da 22 mm e altezza 25 mm corrispondono alle CR1400 come misure (e magari sono pure identiche, guardando le caratteristiche nel sito mi verrebbe da dire che sono perfettamente uguali).
Sulle CR1400 ho montato copertoncini da 28 mm, poi sono passato ai 32 mm senza notare alcun peggioramento, anzi, miglioramento generale di comodità e adattabilità ai vari tipi di strada.
Ti posso dire che la scorsa estate, con quelle ruote e copertoncini da 32 mm, ho fatto un "giretto" di 7000 km in 45 giorni, su fino in cima alla Svezia e ritorno, percorrendo strade di ogni tipo, dall'asfalto liscio perfetto dell'Austria, a quello ruvidissimo svedese, al gravel delle foreste svedesi, eccetera eccetera.

View attachment 625652

Le ho usate per tre anni abbondanti, e non posso che parlarne bene.
Il cerchione posteriore ha cominciato a cedere sui fori per i nippli, ma, ripeto, dopo oltre 30000 km di uso e oserei dire abuso.
Qualsiasi altra ruota che ho messo sulla gravel mi è durata da appena 3000 km di quelle originali, ai 5000 di quelle da mtb con cerchi Stan's ZRT Arch Mk3 con canale da 25 mm.

Ovviamente le ho usate anche con gomme da gravel, sezioni da 35 e 40 mm. Con le 35 mm ho fatto la Veneto Gravel 700 km nel 2022.
Complessivamente preferisco queste ruote alle altre, abbastanza simili come peso, montate con i cerchi DT XR331 con canale da 20 mm.
Da quel che hai scritto e dalla foto è chiaro che hai bisogno di un carico massimo bello "robusto". Nel tuo caso è giusto puntare sulle CR con 130 kg di carico. Io non la uso mai in modalità bikepacking. Faccio giri anche lunghetti, ma quasi sempre in giornata e di rado può capitare una 2/3 gg con pernottamento in b&b. Anche se io non sono un peso piuma credo che per me 120 kg di carico massimo sulle ruote possa essere sufficiente (tutti i set che ho preso in considerazione non superano i 120 kg). Forse per me le ER sono le più "centrate" ; nella versione da 21mm di profilo scendono persino sotto i 1500 gr. Però non le vedo più sul sito DT Swiss; può essere siano uscite di produzione(?)
 

ottomilainsu

Biker assatanatus
12/15/09
3,406
1,958
0
Su per i monti
www.arsie.net
In realtà siamo lì, nel senso che peso 7-8 kg in meno di te, sommando bici e bagaglio arrivavo a circa 105 kg.
Ho scelto ruote da 130 kg di peso massimo consentito perché non vado giù tanto leggero, tendo abbastanza a fregarmene di com'è il fondo stradale.
Per questo, volendo provare delle ruote in carbonio per uso quasi solo stradale, ho scelto le CRC1400 che sono ruote da ciclocross molto rigide e resistenti. Prese in forte sconto perché quel modello che ho è stato sostituito da uno nuovo.

Molto probabilmente non le fanno più nella misura da 20 mm, quelle che hai trovato saranno di "fine serie".
Da quanto vedo hanno promosso nella categoria "Endurance" le "Cross Roads" 1400; il cerchione è identico, il mozzo è solo leggermente diverso nella flangia, ma di fatto è sempre il 240s.
 
Last edited:
  • Like
  • Haha
Reactions: Paolik and Gippoo

fitzcarraldo358

Biker incredibilis
11/13/08
12,409
3,434
0
Romagna
Visit site
Bike
Canfield, Antidote, Singular
Non conosco le ruote citate in particolare, però rispondendo in generale alla domanda nel titolo, tra le due io sceglierei 22mm.
ma li preferirei anche più larghi, fino a 25mm
 

ottomilainsu

Biker assatanatus
12/15/09
3,406
1,958
0
Su per i monti
www.arsie.net
@Gippoo se fossi in te punterei su ruote custom senza star troppo pensare al peso.
Dicevamo?

IMG_20231209_172622055~2.jpg

IMG_20231209_175150692~2.jpg

Sinceramente direi di scegliere delle ruote già fatte e garantite.
Ruote "custom" sono sempre un passaggio da fare quando si sa molto bene che cosa si vuole, con il dubbio di ritrovarsi qualcosa che potrebbe non andar bene o addirittura durare poco.
Per esperienza posso dire che le ruote DT sono assolutamente affidabili, specialmente quelle nel livello di gamma indicato all'inizio.

Queste che mi sto assemblando le faccio perché sono capace di assemblarle, so che cosa sto facendo, e ho trovato i cerchi che mi consentono il cambio senza problemi.
Ma se vado a guardare il costo in termini di tempo, meglio prenderle già fatte.
 
Last edited:

MagicTartaruga

Biker grossissimus
4/19/20
5,318
3,247
0
55
Varese
Visit site
Bike
Lynskey M240
Dicevamo?

View attachment 625712

Sinceramente direi di scegliere delle ruote già fatte e garantite.
Ruote "custom" sono sempre un passaggio da fare quando si sa molto bene che cosa si vuole, con il dubbio di ritrovarsi qualcosa che potrebbe non andar bene o addirittura durare poco.
Per esperienza posso dire che le ruote DT sono assolutamente affidabili, specialmente quelle nel livello di gamma indicato all'inizio.

Queste che mi sto assemblando le faccio perché sono capace di assemblarle, so che cosa sto facendo, e ho trovato i cerchi che mi consentono il cambio senza problemi.
Ma se vado a guardare il costo in termini di tempo, meglio prenderle già fatte.
Ovviamente non tutti hanno le competenze necessarie ma basta farsele assemblare da chi ne capisce e fortunatamente di meccanici esperti ce ne ancora qualcuno. ;-)
 

ottomilainsu

Biker assatanatus
12/15/09
3,406
1,958
0
Su per i monti
www.arsie.net
Bel cerchio, canale da 24 mm, pesa il giusto, nipples in ottone?
Nippli in alluminio, quelli forniti dalla DT assieme al cerchio.

Ovviamente non tutti hanno le competenze necessarie ma basta farsele assemblare da chi ne capisce e fortunatamente di meccanici esperti ce ne ancora qualcuno. ;-)

Sì, ci sono, ma bisogna sapere che cosa si vuole.
Un po' di anni fa mi sono fatto fare delle ruote con cerchi ZTR Arch Mk3, indicati da "trail-enduro"
Beh, il primo giro il posteriore è durato nemmeno un anno, il secondo giro, cambiato in garanzia, e usate sulla gravel, è durato il tempo di percorrere 5000 chilometri, cioè un altro annetto.
Ormai la garanzia era scaduta, ma di quei cerchi non ne voglio più sapere.
Al momento gli unici di cui mi fido sono i DT che prevedono le rondelle PHR di rinforzo tra nipplo e cerchio, che alla prova dei fatti si dimostrano durevoli e stabili.
Quello che vedi nella foto rimpiazza il cerchio originale. Sia all'anteriore sia al poteriore, dopo 30000 km, il cerchio era ancora dritto e il fuoricentro inferiore a 1 mm, forse nemmeno 0,5 mm. Ruote mai toccate, giusto una regolata fatta fare in negozio dopo il rodaggio.
Come tutti però stavano cedendo sul foro del nipplo, ma un conto è farlo dopo 3-5000 km, un altro dopo 30000.
 
Last edited:

Gippoo

Biker popularis
6/29/20
81
17
0
53
Monza
Visit site
Bike
Mtb
Dicevamo?

View attachment 625712

View attachment 625717

Sinceramente direi di scegliere delle ruote già fatte e garantite.
Ruote "custom" sono sempre un passaggio da fare quando si sa molto bene che cosa si vuole, con il dubbio di ritrovarsi qualcosa che potrebbe non andar bene o addirittura durare poco.
Per esperienza posso dire che le ruote DT sono assolutamente affidabili, specialmente quelle nel livello di gamma indicato all'inizio.

Queste che mi sto assemblando le faccio perché sono capace di assemblarle, so che cosa sto facendo, e ho trovato i cerchi che mi consentono il cambio senza problemi.
Ma se vado a guardare il costo in termini di tempo, meglio prenderle già fatte.
Complimenti!!! Io, per raccontarla tutta, ho qui a casa da 24 H un set di ruote Mavic Allroad SL con sistema UST tubeless che a detta di molti (compresa assistenza Mavic) sarebbero utilizzabili anche con camere. Le ho ordinate anche su consiglio del mio ciclista di fiducia. Secondo lui si possono usare tranquillamente con camere d'aria. ma appena ho osservato da vicino la parete interna del cerchio, totalmente priva di bombature o dentelli, ho voluto approfondire la questione Hookless/Hooked ed ho capito che hookless con camera d'aria non è proprio una combinazione ideale; praticabile ma non consigliabile per un uso abituale. Per continuare ad usare le pressioni che uso ora, con un buon margine di sicurezza, mi converrebbe acquistare ruote con cerchi Hooked. Non posso buttarmi giù in discesa col pensiero che il profilo hookless , con camera gonfiata a 4 bar potrebbe non trattenere il copertone in sede. Quindi ho chiesto il reso e spero se le riprendano senza fare storie. Nel frattempo sto guardando le DT swiss, che sembra abbiano tutte il dentello; in particolare:
DT swiss ER1400 Dicut DB21 da 1493 gr, canale 20, carico max 120 kg, 24 raggi, (forse fuori produzione, ma molto interessanti per il peso)
DT swiss ER1400 Dicut DB25 da 1598 gr, canale 22, carico max 120 kg, 24 raggi
DT swiss CR1400 Dicut DB25 da 1600 gr, canale 22, carico max 130 kg, 24 raggi
In alternativa, posso far assemblare un set di ruote in alluminio da un assemblatore toscano che mi propone cerchi DUKE WORLD RUNNER, profilo 25 mm, canale interno da 22 mm, hooked, mozzi DT Swiss 240 SP ratchet exp, raggi Sapim cx ray e nipples in alluminio, con la possibilità di richiedere 24 raggi davanti e dietro oppure 24 e 28 o 28 e 28. Il peso, andrebbe dai 1490 ai 1520 gr, carico max 120 kg e 5 anni di garanzia. Il tutto per poco più di 800 euro. Sono un pò indeciso sul da farsi. Voi avreste altre possibili alternative da suggerirmi, pensando sempre alle salite e alla riduzione dei pesi, compatibilmente con il mio di peso?? ;-)
 

ottomilainsu

Biker assatanatus
12/15/09
3,406
1,958
0
Su per i monti
www.arsie.net
Non conosco i cerchi Duke. (*)
Non ho idea se siano allo stesso livello dei DT.
I DT, oltre ad avere l'aggancio per il copertone (**), hanno la caratteristica della rondella tra il nipplo e il cerchio.
Queste che si vedono in foto:

IMG_20231209_172441152_HDR~2.jpg

La rondella distribuisce le tensioni del raggio su una superficie più ampia, a tutto vantaggio della durata del cerchio.
Al momento questa è la configurazione che mi ha dato la maggior durata tra tutti i tipi e marca di cerchioni che ho usato.
Ho rotto sui nippli, solo con la gravel (questa e la precedente, 70000 km cumulati dal 2016) 3 cerchi Mavic su 3, 2 Stan's su 2, 1 Wtb su 2, e 1 DT su 3, contando che il DT rotto ha fatto 30000 km, e gli altri messi insieme non arrivano a 20000. Tutti cerchi posteriori, perché i più sollecitati dalla pedalata.
All'anteriore bene o male se la cavano tutti.

(*) Se dà 5 anni di garanzia deve essere ben sicuro, perché con l'uso che ne faccio io, potrei esser capace di reclamare la garanzia ogni 8-10 mesi...

(**) Oggi siamo tutti preoccupati sulla scelta "hookless o hooked". Quarant'anni fa giravamo con cerchioni "hookless" in lamiera di latta, copertoni che erano quello che erano, con cerchietti in filo di ferro, camera d'aria plurirattoppata. A me non è mai capitato di stallonare, non so ad altri.
Adesso guardo i DT CRC1400 e prima di comprare i copertoncini ho controllato 10 volte che fossero quelli giusti, all'epoca si metteva quello che c'era e si andava.
 

MagicTartaruga

Biker grossissimus
4/19/20
5,318
3,247
0
55
Varese
Visit site
Bike
Lynskey M240
Complimenti!!! Io, per raccontarla tutta, ho qui a casa da 24 H un set di ruote Mavic Allroad SL con sistema UST tubeless che a detta di molti (compresa assistenza Mavic) sarebbero utilizzabili anche con camere. Le ho ordinate anche su consiglio del mio ciclista di fiducia. Secondo lui si possono usare tranquillamente con camere d'aria. ma appena ho osservato da vicino la parete interna del cerchio, totalmente priva di bombature o dentelli, ho voluto approfondire la questione Hookless/Hooked ed ho capito che hookless con camera d'aria non è proprio una combinazione ideale; praticabile ma non consigliabile per un uso abituale. Per continuare ad usare le pressioni che uso ora, con un buon margine di sicurezza, mi converrebbe acquistare ruote con cerchi Hooked. Non posso buttarmi giù in discesa col pensiero che il profilo hookless , con camera gonfiata a 4 bar potrebbe non trattenere il copertone in sede. Quindi ho chiesto il reso e spero se le riprendano senza fare storie. Nel frattempo sto guardando le DT swiss, che sembra abbiano tutte il dentello; in particolare:
DT swiss ER1400 Dicut DB21 da 1493 gr, canale 20, carico max 120 kg, 24 raggi, (forse fuori produzione, ma molto interessanti per il peso)
DT swiss ER1400 Dicut DB25 da 1598 gr, canale 22, carico max 120 kg, 24 raggi
DT swiss CR1400 Dicut DB25 da 1600 gr, canale 22, carico max 130 kg, 24 raggi
In alternativa, posso far assemblare un set di ruote in alluminio da un assemblatore toscano che mi propone cerchi DUKE WORLD RUNNER, profilo 25 mm, canale interno da 22 mm, hooked, mozzi DT Swiss 240 SP ratchet exp, raggi Sapim cx ray e nipples in alluminio, con la possibilità di richiedere 24 raggi davanti e dietro oppure 24 e 28 o 28 e 28. Il peso, andrebbe dai 1490 ai 1520 gr, carico max 120 kg e 5 anni di garanzia. Il tutto per poco più di 800 euro. Sono un pò indeciso sul da farsi. Voi avreste altre possibili alternative da suggerirmi, pensando sempre alle salite e alla riduzione dei pesi, compatibilmente con il mio di peso?? ;-)
La mancanza dell'uncino (hookless) non è il problema bensì l'uso di pneumatici da 35mm in relazione al peso 88kg e
(secondo me) 24 raggi ant. e 28 post. per il tuo peso sono già pochi (io) starei su qualcosa di più robusto.
Nota: sono solo un esempio, poi te li fai montare a tua scelta.
Coppia di ruote XC Boone 148 Boost – Boone 622 X-Country25 – 29er assemblate con :
– Cerchi Boone 622 X-Country25 – 29″ da 25 mm interno
Mozzo posteriore BOONE Components 148 Boost
– Disponibile anche con corpetto Shimano HG e corpetto Shimano micro-spline (+ 10 euro)
– Mozzo anteriore BOONE Components Extralight 110 boost
– Foratura 32 , ed anche con mozzo per Lefty serie 50 oppure 60 (in questo caso i mozzi disponibili sono solo di colore nero)
– Raggi Alpina neri sfinati mm 2/1,7/2 al posteriore e mm 2/1,5/2 all’ anteriore con nipples in ottone nero (in alluminio colorato coordinato con i mozzi ove possibile)
– Incrocio in terza
– Peso coppia 1760 grammi .
Prezzo : euro 540,00 (con corpetto micro-spline 550,00)
 
  • Like
Reactions: Gippoo

Gippoo

Biker popularis
6/29/20
81
17
0
53
Monza
Visit site
Bike
Mtb
La mancanza dell'uncino (hookless) non è il problema bensì l'uso di pneumatici da 35mm in relazione al peso 88kg e
(secondo me) 24 raggi ant. e 28 post. per il tuo peso sono già pochi (io) starei su qualcosa di più robusto.
Nota: sono solo un esempio, poi te li fai montare a tua scelta.
Coppia di ruote XC Boone 148 Boost – Boone 622 X-Country25 – 29er assemblate con :
– Cerchi Boone 622 X-Country25 – 29″ da 25 mm interno
Mozzo posteriore BOONE Components 148 Boost
– Disponibile anche con corpetto Shimano HG e corpetto Shimano micro-spline (+ 10 euro)
– Mozzo anteriore BOONE Components Extralight 110 boost
– Foratura 32 , ed anche con mozzo per Lefty serie 50 oppure 60 (in questo caso i mozzi disponibili sono solo di colore nero)
– Raggi Alpina neri sfinati mm 2/1,7/2 al posteriore e mm 2/1,5/2 all’ anteriore con nipples in ottone nero (in alluminio colorato coordinato con i mozzi ove possibile)
– Incrocio in terza
– Peso coppia 1760 grammi .
Prezzo : euro 540,00 (con corpetto micro-spline 550,00)
Grazie. Sicuramente un set di ruote molto robusto, ma pesano troppo per me ed io non ho bisogno di canale interno da 25mm. Il mio obbiettivo è quello di usare un'unica bici per fare uscite anche solo esclusivamente su asfalto con buon dislivello, o esclusivamente su sterrato quasi mai troppo sconnesso o sui più frequenti percorsi misti strada/sterrato. Ovviamente il tutto senza alcuna velleità agonistica; pedalo solo per rilassarmi e godere del paesaggio. Quando mi capitano segmenti sterrati particolarmente impegnativi preferisco andare con molta cautela, piuttosto che poi essere penalizzato su strada ed in salita da pesi eccessivi. Vorrei rimanere su copertoni da 35 o al massimo tornare ai 40 mm; sezioni perfettamente compatibili anche con canale interno da 20 mm. il mio set di ruote ideale avrà un canale interno tra 20 e 22 mm, non di più. Detto ciò, vorrei rimanete sotto i 1600 gr (i macigni che ho adesso pesano 1950 gr) e al massimo optare per i 28 raggi su entrambe le ruote. Oggi ho messo gli occhi su set di ruote assemblate con cerchi DT swiss RR421 o RR521 e canale interno da 20 mm. I secondi sono tarati per un carico di 130 kg.
Mentre anch'io, come Ottomilainsu, non riesco a capire che differenza ci sia tra i DT SWISS ER1400 DICUT DB25 e i DT SWISS CR1400 DICUT DB25. Stesso peso: 1598 gr i primi 1600 gr i secondi. Hanno componenti identici e sezione del cerchio identica, ma i primi sopportano 120 kg mentre i secondi 130 kg. Mistero
 
  • Like
Reactions: MagicTartaruga

ottomilainsu

Biker assatanatus
12/15/09
3,406
1,958
0
Su per i monti
www.arsie.net
Oggi ho messo gli occhi su set di ruote assemblate con cerchi DT swiss RR421 o RR521 e canale interno da 20 mm. I secondi sono tarati per un carico di 130 kg.
Mentre anch'io, come Ottomilainsu, non riesco a capire che differenza ci sia tra i DT SWISS ER1400 DICUT DB25 e i DT SWISS CR1400 DICUT DB25. Stesso peso: 1598 gr i primi 1600 gr i secondi. Hanno componenti identici e sezione del cerchio identica, ma i primi sopportano 120 kg mentre i secondi 130 kg. Mistero

Il cerchio delle CR1400/ER1400 è il modello RR481, perlomeno le misure corrispondono
I pesi dichiarati da DT per i cerchi sono:
RR421 420 g
RR481 485 g
RR521 520 g
Se punti alla leggerezza, la scelta è abbastanza scontata per il modello RR421, a parità di tutto il resto.
 
  • Like
Reactions: Gippoo

Gippoo

Biker popularis
6/29/20
81
17
0
53
Monza
Visit site
Bike
Mtb
Il cerchio delle CR1400/ER1400 è il modello RR481, perlomeno le misure corrispondono
I pesi dichiarati da DT per i cerchi sono:
RR421 420 g
RR481 485 g
RR521 520 g
Se punti alla leggerezza, la scelta è abbastanza scontata per il modello RR421, a parità di tutto il resto.
In merito invece ai mozzi DT swiss, secondo te è da preferire il 240 SP con ratchet exp a 36 punti di ingaggio o quello a 54 punti di ingaggio pensando alla durata di esercizio ed alle manutenzioni? Oppure è indifferente?
 

MagicTartaruga

Biker grossissimus
4/19/20
5,318
3,247
0
55
Varese
Visit site
Bike
Lynskey M240
Grazie. Sicuramente un set di ruote molto robusto, ma pesano troppo per me ed io non ho bisogno di canale interno da 25mm. Il mio obbiettivo è quello di usare un'unica bici per fare uscite anche solo esclusivamente su asfalto con buon dislivello, o esclusivamente su sterrato quasi mai troppo sconnesso o sui più frequenti percorsi misti strada/sterrato. Ovviamente il tutto senza alcuna velleità agonistica; pedalo solo per rilassarmi e godere del paesaggio. Quando mi capitano segmenti sterrati particolarmente impegnativi preferisco andare con molta cautela, piuttosto che poi essere penalizzato su strada ed in salita da pesi eccessivi. Vorrei rimanere su copertoni da 35 o al massimo tornare ai 40 mm; sezioni perfettamente compatibili anche con canale interno da 20 mm. il mio set di ruote ideale avrà un canale interno tra 20 e 22 mm, non di più. Detto ciò, vorrei rimanete sotto i 1600 gr (i macigni che ho adesso pesano 1950 gr) e al massimo optare per i 28 raggi su entrambe le ruote. Oggi ho messo gli occhi su set di ruote assemblate con cerchi DT swiss RR421 o RR521 e canale interno da 20 mm. I secondi sono tarati per un carico di 130 kg.
Mentre anch'io, come Ottomilainsu, non riesco a capire che differenza ci sia tra i DT SWISS ER1400 DICUT DB25 e i DT SWISS CR1400 DICUT DB25. Stesso peso: 1598 gr i primi 1600 gr i secondi. Hanno componenti identici e sezione del cerchio identica, ma i primi sopportano 120 kg mentre i secondi 130 kg. Mistero
Ok, ma tieni controllati i fori dei nipples. ;-)
 

ottomilainsu

Biker assatanatus
12/15/09
3,406
1,958
0
Su per i monti
www.arsie.net
In merito invece ai mozzi DT swiss, secondo te è da preferire il 240 SP con ratchet exp a 36 punti di ingaggio o quello a 54 punti di ingaggio pensando alla durata di esercizio ed alle manutenzioni? Oppure è indifferente?
I miei mozzi sono tutti a 36 punti di ingaggio, su questo mai un problema. Ho appena ricostruito le ruote CR1400 riutilizzando i mozzi 240s, i raggi, con i nuovi cerchi e relativi nippli che vengono forniti assieme al cerchio.
Quei mozzi hanno oltre 30000 km e il corpetto, con il suo meccanismo, ne ha ancora per farne altrettanti. Ho cambiato solo i cuscinetti del corpetto, quelli del mozzo posteriore sono ancora buoni (e comunque si cambiano in 5 minuti).
La manutenzione è semplicissima perché il corpetto si sfila senza bisogno di attrezzi, pulirli e ingrassarli è veramente questione di 10 minuti a farla lunga.
Sentendo in negozio mi riferiscono che i DT sono i più affidabili, le altre marche, anche quelle più costose, hanno tutte, chi più chi meno, dei problemi.
Personalmente non prenderò più altri mozzi, ho eliminato due Sun Ringlé che mi hanno sempre dato problemi, ho eliminato un altro della Formula Taiwan che, pur funzionante, era imbarazzante sul numero di punti di ingaggio, tengo solo uno Shimano perché per l'uso che ne faccio basta e avanza (e ho altri mozzi da cui pescare per eventuali ricambi).
Ho preso, per quelle ruote, dei 350 che hanno il corpetto intercambiabile con i 240, pertanto al cambio ruota mi basta sfilare il corpetto con su il pacco pignoni e passarlo da una ruota all'altra.
 
Last edited:
  • Like
Reactions: Gippoo

ottomilainsu

Biker assatanatus
12/15/09
3,406
1,958
0
Su per i monti
www.arsie.net
Ok, ma tieni controllati i fori dei nipples. ;-)
Gli unici che sembrano veramente affidabili sono i DT che prevedono le rondelle tra nipplo e cerchio.
Le bussole hanno una qualche efficacia se sono doppie, cioè fanno presa sulla parete interna del cerchio.
Già sperimentato, quelli con bussola semplice durano tanto quanto fossero senza.
La rondella, che deve essere di adeguato spessore (quella DT è da 1 mm), è la soluzione migliore.
 
  • Like
Reactions: MagicTartaruga

Classifica mensile dislivello positivo