La prossima volta

bikerciuc

Biker infernalis
una volta c'era il baretto...
niente locali trendy, niente poster di arte contemporanea, niente luci soffuse,niente resident dj, niente patatone in tacco 12 a sculettare verso il bancone per sussurrare all'orecchio del barista-confessore: "un Mojito e una Caipiroska"...

solo la foto del Grande Torino ingiallita sopra lo scaffale dei liquori e, sulla parete della sala, la foto di Coppi e Bartali che si scambiavano la borraccia sull'Izoard... fuori la strada verso le montagne, il cielo di notte e, quando era una bella serata, un tappeto di stelle a prometterci il sole per il giro del giorno dopo...

a margine di questo la disperazione un po' relativa di qualche serata solitaria, dove se capitavi lì trovavi sempre qualcuno per sparare due stronzate e chiudere un giorno sbagliato davanti a una Moretti da 66...

C'ero anche io, ogni tanto, in mezzo ai ragazzi del paese...e c'era Francesco, l'uomo più buono che io abbia mai conosciuto... quante serate ci ho passato a parlare di donne,politica, militare e biciclette...

sono passati tre anni ormai e lui riposa nel cimitero del paesetto...ormai non c'è nemmeno più il baretto, non è rimasto niente se non il silenzio rotto dallo sbattere dei rimasugli della tenda di plastica contro la saracinesca chiusa...finito tutto, anche la nostra allegria alcolica ora che più nessuno fa quello che faceva lui: alzare il telefono e chiamarti per berne una insieme...

ciao Francesco.
 
  • Like
Reactions: tostarello

simonexc

Biker poeticus
9/24/05
3,821
12
0
Visit site
Bike
epic expert wc
mi hai fatto tornare in mente il mio amico giampy, in un'altro ambito... era un compagno di escursionismo mio e di mio padre, abitava nel paesello dove abbiamo la casa, in val seriana. Io e papà con lui abbiamo fatto escursioni da quando avevo dieci anni, e ogni volta lui c'era, era la nostra guida perchè solo lui conosceva la valle così... un giorno andando su al rifugio brunone (sul sentiero delle orobie) si prese una bella cotta, io e mio padre eravamo molto veloci e lui rimase indietro con i crampi... da quella volta decise di allenarsi sempre più d'inverno, aveva anche fatto un'operazione alle gambe in passato e questo era il motivo della sua lentezza negli ultimi anni, da giovani però lui e mio papà scorazzavano per le cime orobiche come stambecchi.
Giampiero se n'è andato cadendo in un dirupo in quel dei rifugio curò, lungo la strada panoramica denominata tagliamento... un volo di 200 metri... la notizia noi l'abbiamo avuta leggendo il corriere. Era una fredda mattina di maggio, quel sentiero con la neve è meglio evitarlo...era meglio evitarlo maledizione.
Da quel giorno le mie vallli non sono state più le stesse... siamo tornati quest'estate su come ogni anno per la solita escursione, e andando verso il rifugio, passando nel punto in cui lui è caduto, mi sono tornati in mente i momenti, anni prima, in cui li mi prendeva in giro per la mia paura dell'altezza, proprio li dove sarebbe caduto anni dopo...
addio giampy. ci manchi.
 

grorge

Biker popularis
3/15/10
46
0
0
genova
Visit site
Ci ho messo 3 settimane x quotarlo....xè mi fa intristire, ma è veramente bello. ogni volta che salgo sulla bici non posso non pensare a 3 persone che non ci sono più e con cui mi piacerebbe farci una bella uscita ora...xè io allora non andavo in mtb xè ero troppo babbp x perder tempo in ste cose(che c......e!) una di queste è mio papà che tutte le domeniche mattine partiva x un bel giro in mtb....rigorosamente rigida....grazie mille.
 

Andre27

Biker poeticus
5/26/11
3,950
1
0
Milano
Visit site
Bike
Liteville 301, Giant Talon pimpata e Rose Granite Chief rubatami
Racconto molto triste, ricordo molto umano. Grazie per la condivisione, fa riflettere.
 

Ciccio81

Biker popularis
2/8/11
54
0
0
43
ORBASSANO
Visit site
Non metto "mi piace" perché, visto il finale, sarebbe macabro e di poco gusto, ma comunque mi sembrava che ci fosse qualche cosa di strano... bellissimo testo, di una dolcezza infinita. Grande Ser
 

Mario87

Biker tremendus
1/8/10
1,074
-1
0
Sicilia
Visit site
che storia :-(
Bella la mtb. Riconcilia con la natura e permette tante ore serene con gli amici. Ore, che magari apprezziamo ancor di più quando per una ragione (triste come in questo caso) o per un'altra non ci è data la possibilità di farlo.

Gli stradisti questo non lo capiranno mai, per molti di loro siamo degli sfigati. (Perdonate questa piccola digressione, dovuta ad una inkazzatura spaziale capitata ieri, chiuso l'argomento stradisti).

quoto pienamente, nelle bdc (parlo per esperienze vissute e in essere) c'è tanta freddezza e competività che con le mtb non ci sono....pazienza
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo