Abuso di potere

sorriso61

Biker popularis
11/2/11
57
5
0
brescia
Visit site
Sono andato a fare un giro con la mia bike :) e facendo un sentiero , ho trovato una persona che mi ha detto che non voleva che passassi di lì . Premetto che è un sentiero chiamato la via antica , e questa persona mi ha detto che fa fare un sentiero alternativo , in modo che la gente non passi più di lì , e trovo assurdo che una persona in nome dei suoi soldi possa deviare il sentiero dove vuole lui . Il sentiero si trova nella località Rava di Lumezzane e da cui si può raggiungere la località di Fraine e poi da qui andare a collegarsi con la strada che sale in Poffe...
 

embolo

Biker dantescus
7/13/06
4,702
4
0
51
Carugate (MI)
Visit site
Sono andato a fare un giro con la mia bike :) e facendo un sentiero , ho trovato una persona che mi ha detto che non voleva che passassi di lì . Premetto che è un sentiero chiamato la via antica , e questa persona mi ha detto che fa fare un sentiero alternativo , in modo che la gente non passi più di lì , e trovo assurdo che una persona in nome dei suoi soldi possa deviare il sentiero dove vuole lui . Il sentiero si trova nella località Rava di Lumezzane e da cui si può raggiungere la località di Fraine e poi da qui andare a collegarsi con la strada che sale in Poffe...
Ciao, non mi sembra proprio il miglior modo di "debuttare" sul forum.
in ogni caso, limitandosi al solo topic, la persona si è presentata in qualche modo? non hai pensato che possa essere il proprietario del terreno e che quindi possa decidere se, dove, come e quando far passare le persone?
sai quanti sentieri dalle nostre parti sono vietati alle mtb?
 

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,760
9,170
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Il proprietario del fondo ha tutto il diritto di vietare il transito a chiunque, a meno che il sentiero non sia registrato come viabilità di uso pubblico.

Prova a contattare i vigili urbani del comune, loro possono (se ne hanno voglia) verificare la natura del percorso e confermarti la presenza o meno del diritto di passo.
 

samuelgol

Bürgermeister des Waldes
7/17/07
16,917
1,520
0
Bozen
Visit site
Bike
Methanol
Questa non l'ho capita. Diciamo che dalle mie parti tutti i sentieri passano su proprietà private. :nunsacci:
Si chiama proprietà privata. C'è poco da capire.
Se un terreno è mio, ho tutto il diritto di recintarlo ed impedire il passaggio, a meno che, come ha detto Sembola, non sia adibito a transito pubblico il passaggio in quel punto.
 

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,760
9,170
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Questa non l'ho capita. Diciamo che dalle mie parti tutti i sentieri passano su proprietà private. :nunsacci:

Il proprietario ha quello che si chiama lo "ius excludendi", cioè il diritto di impedire l'accesso nella sua proprietà: l'unica eccezione a questa regola (comunque limitata) è per i cacciatori.
Quindi, se il viottolo/mulattiera/sterrata non è registrata in comune come "viabilità di uso pubblico" il proprietario può legittimamente vietare il transito su tale viabilità, senza dare nessuna giustificazione (cosa che invece deve fare in forma legale ed ufficiale il proprietario pubblico, comune provincia ente parco etc.).
 

axlrose

Biker tremendus
9/22/07
1,031
8
0
Nortlake
Visit site
..a meno che, come ha detto Sembola, non sia adibito a transito pubblico il passaggio in quel punto.

Penso che se il sentiero ha un nome sia appunto di "uso pubblico". Altrimenti ogni volta che vai a farti un giro (sentiero segnato in cartina) devi prima contattare tutti i proprietari dei fondi che calpesti per essere sicuro di poter concludere la tua escursione. O sbaglio qualcosa?
 

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,760
9,170
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Penso che se il sentiero ha un nome sia appunto di "uso pubblico". Altrimenti ogni volta che vai a farti un giro (sentiero segnato in cartina) devi prima contattare tutti i proprietari dei fondi che calpesti per essere sicuro di poter concludere la tua escursione. O sbaglio qualcosa?
Putroppo sì.

Il fatto che un sentiero, una strada o una mulattiera siano segnati in una cartina non ha alcuna attinenza con la proprietà della viabilità nè con la percorribilità della stessa. Esistono viabilità di proprietà privata ma di uso pubblico (cioè su cui può transitare chiunque), viabilità di proprietà privata (od anche pubblica, ma è un caso raro) ma di uso ristretto (esempio una via vicinale su cui possono passare solo i proprietari dei fondi che vi si affacciano) o viabilità privata tout court.

Insomma, non si può dare per scontato che il nostro viottolo preferito sia legalmente percorribile. Quello che è certo è che senza una esplicita manifestazione della volontà del proprietario si può passare, se c'è un cartello e/o si incontra il proprietario che ce lo dice occorre tornare indietro.

Per quanto riguarda la viabilità segnata come "sentiero CAI" o simili, in linea di teoria non ci sono differenze, il classico segnavia 10x15 bianco e rosso non garantisce automaticamente il diritto di passo. Non sempre chi ha tracciato un sentiero si è posto il problema di cui stiamo parlando, oppure lo ha sottovalutato, oppure sono cambiate le cose ne frattempo. Ci sono sentieri CAI tracciati su terreno privato senza che nessuno abbia chiesto nulla al proprietario, sentieri tracciati a seguito di un permesso verbale di cui i nuovi proprietari non sanno nulla o che non intendono perpetuare, ma anche sentieri per i quali era stato dato un permesso pensando ad escursionisti a piedi e non a decine di moto e quad...
Ho scritto "in linea di teoria" perchè alcune regioni hanno inserito nelle loro legislazioni l'imposizione del diritto di passo a fini escursionistici sui sentieri "ufficiali" inseriti in appositi elenchi: per cui verificate se e come la vostra regione ha legislato in tal senso.
 

orma

Biker velocissimus
9/14/06
2,464
76
0
NAVEN
Visit site
Sono andato a fare un giro con la mia bike :) e facendo un sentiero , ho trovato una persona che mi ha detto che non voleva che passassi di lì . Premetto che è un sentiero chiamato la via antica , e questa persona mi ha detto che fa fare un sentiero alternativo , in modo che la gente non passi più di lì , e trovo assurdo che una persona in nome dei suoi soldi possa deviare il sentiero dove vuole lui . Il sentiero si trova nella località Rava di Lumezzane e da cui si può raggiungere la località di Fraine e poi da qui andare a collegarsi con la strada che sale in Poffe...

Che brutta notizia,quel sentiero(molto usato anche dai motocrossisti) è strategico per i miei giri sul monte Conche,comunque non è un sentiero CAI,ma è un sentiero che a detta di persone anziane,esiste da sempre e collega due località molto frequentate.
Lumezzane è circondato da montagne dove l'abuso edilizio negli ultimi 50 anni ha trovato terreno molto fertile,sono nate casette e baracche dal nulla e non mi stupirei che anche la casetta del tipo lo sia(naturalmente poi condonata),allego una mappa igm dove si vede il sentiero(verde) e la proprieta in oggetto(è l'unica costruzione sul sentiero).
Speriamo esista la variante che ci permetta ugualmente il passaggio.

38553.jpg
 

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,760
9,170
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
Il fatto che abbia detto di far costruire una variante mi sembra una circostanza positiva. Mettiamoci anche nei panni di chi si trova a vedersi passare le moto sotto le finestre di casa...:omertà:
 

baddog

Biker serius
1/18/11
244
0
0
Disneyland
Visit site
io ho una strada di mia proprietà che il comune ha asfaltato e su cui passano le auto. Che faccio, metto un casello?

il discorso sentieri è parecchio delicato. Per prima cosa va chiarito se è un sentiero di collegamento che non può essere chiuso ma al max vietato ai mezzi a motore (libero a pedoni, cavalli e bici). Poi però va anche chiarito che servono cartelli e recinzioni e cosa è un'affissione abusiva o una chiusura illegale. Infine UNO non può saltare fuori e dire quì non si passa che è mio, deve anche dimostrarlo.

Mi è capitato di incontrare un tipo urlante che mi gridava di uscire dal prato che gli schiacciavo l'erba dei conigli.
E voleva pure avere ragione quando gli ho chiesto cosa volesse e soprattutto cosa ci faceva lui sul MIO terreno
 

embolo

Biker dantescus
7/13/06
4,702
4
0
51
Carugate (MI)
Visit site
io ho una strada di mia proprietà che il comune ha asfaltato e su cui passano le auto. Che faccio, metto un casello?
il discorso sentieri è parecchio delicato. Per prima cosa va chiarito se è un sentiero di collegamento che non può essere chiuso ma al max vietato ai mezzi a motore (libero a pedoni, cavalli e bici). Poi però va anche chiarito che servono cartelli e recinzioni e cosa è un'affissione abusiva o una chiusura illegale. Infine UNO non può saltare fuori e dire quì non si passa che è mio, deve anche dimostrarlo.
se la strada è tua è evidentemente una strada privata pertanto puoi impedire l'accesso ai non autorizzati con una sbarra. altrimenti, se viene manutenuta dal comune (asfalto, segnaletica, illuminazione ecc.) è ad uso pubblico quindi non puoi limitarne l'accesso.
inoltre molti sentieri possono essere vietati anche ai mezzi non motorizzati, quali appunto biciclette o cavalli, pena sanzioni comminate dalle guardie forestali.
 
  • Like
Reactions: sembola

hesediel

Biker poeticus
5/11/11
3,506
7
0
Cagliari - Posada
Visit site
io ho una strada di mia proprietà che il comune ha asfaltato e su cui passano le auto. Che faccio, metto un casello?

il discorso sentieri è parecchio delicato. Per prima cosa va chiarito se è un sentiero di collegamento che non può essere chiuso ma al max vietato ai mezzi a motore (libero a pedoni, cavalli e bici). Poi però va anche chiarito che servono cartelli e recinzioni e cosa è un'affissione abusiva o una chiusura illegale. Infine UNO non può saltare fuori e dire quì non si passa che è mio, deve anche dimostrarlo.

Mi è capitato di incontrare un tipo urlante che mi gridava di uscire dal prato che gli schiacciavo l'erba dei conigli.
E voleva pure avere ragione quando gli ho chiesto cosa volesse e soprattutto cosa ci faceva lui sul MIO terreno

magari non lo sanno manco al comune che è privata...a volte succedono anche queste cose...se la strada è tua non è che asfaltano così...altrimenti espropriassero il pezzo di terreno della strada, e quindi te lo pagano, e allora diventa di proprietà comunale. io andrei al comune a vedere un po..
 

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,760
9,170
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
ci sono poi gli usi civici e le servitu' di passo...
Esattamente, rientrano nei casi di proprietà privata ma uso pubblico o ristretto.


io ho una strada di mia proprietà che il comune ha asfaltato e su cui passano le auto. Che faccio, metto un casello?
E' più che possibile che sulla strada insista un uso pubblico, che come ho spiegato è completamente indipendente dalla natura della proprietà. Mi sembra molto difficile che un Comune asfalti una strada senza poterlo fare col rischio per il geometra comunale di passare qualche poco simpatica giornata in procura...

il discorso sentieri è parecchio delicato. Per prima cosa va chiarito se è un sentiero di collegamento che non può essere chiuso ma al max vietato ai mezzi a motore (libero a pedoni, cavalli e bici). Poi però va anche chiarito che servono cartelli e recinzioni e cosa è un'affissione abusiva o una chiusura illegale. Infine UNO non può saltare fuori e dire quì non si passa che è mio, deve anche dimostrarlo.
Il problema che il proprietario non ha difficoltà a dimostrarlo, c'è il catasto apposta. La difficoltà è dimostrare legalmente che su quel sentiero o su quella stradina insiste un uso pubblico: se al Comune non risulta è molto difficile riuscirci, dovresti trovare documenti storici, testimonianze... e se il proprietario resiste, portarlo in tribunale :????:


Mi è capitato di incontrare un tipo urlante che mi gridava di uscire dal prato che gli schiacciavo l'erba dei conigli.
E voleva pure avere ragione quando gli ho chiesto cosa volesse e soprattutto cosa ci faceva lui sul MIO terreno
Che fenomeni che ci sono in giro ;-)
 

embolo

Biker dantescus
7/13/06
4,702
4
0
51
Carugate (MI)
Visit site
E' più che possibile che sulla strada insista un uso pubblico, che come ho spiegato è completamente indipendente dalla natura della proprietà. Mi sembra molto difficile che un Comune asfalti una strada senza poterlo fare col rischio per il geometra comunale di passare qualche poco simpatica giornata in procura...
assolutamente d'accordo: se il comune manutiene la strada evidentemente è soggetta ad uso pubblico
 

baddog

Biker serius
1/18/11
244
0
0
Disneyland
Visit site
sì certo, intendevo dire che ogni strada/sentiero ha la sua storia e non per forza se è privata vuole anche dire che non è possibile passare.

Se ad es è una strada di collegamento seppur senza uscita (come la mia asfaltata) non si può chiudere. Ma allo stesso tempo se si può chiudere va chiusa con l'apposita cartellonistica (non abusiva) o recinzione. Cosa che non mi pare sia stata fatta nel caso esposto nel primo post.

Capita anche spesso che nonostante i permessi (ad es per gare) salti fuori il solito troglodita a dire che non si può passare, e questo non è vero. Ma è lui che deve provarlo, non chi sta passando.

Il fatto di saltare fuori gridando e sbraitando non è il max, anche se poi magari ha ragione, ma per prima cosa UNO si identifica e si esprime educatamente.
Se il biker deve rispettare le regole, anche il proprietario del fondo deve farlo, altrimenti si va a botte e via
 

sembola

Moderatur cartesiano
Staff member
Moderatur
2/27/03
50,760
9,170
0
57
Siena
www.sembola.it
Bike
una nera e l'altra pure
sì certo, intendevo dire che ogni strada/sentiero ha la sua storia e non per forza se è privata vuole anche dire che non è possibile passare.

Se ad es è una strada di collegamento seppur senza uscita (come la mia asfaltata) non si può chiudere. Ma allo stesso tempo se si può chiudere va chiusa con l'apposita cartellonistica (non abusiva) o recinzione. Cosa che non mi pare sia stata fatta nel caso esposto nel primo post.
In ogni caso deve essere chiaramente indicata la volontà del proprietario di escludere l'accesso agli estranei.

Capita anche spesso che nonostante i permessi (ad es per gare) salti fuori il solito troglodita a dire che non si può passare, e questo non è vero. Ma è lui che deve provarlo, non chi sta passando.
E' chiaro... ma se il troglodita si qualifica come il proprietario del fondo non puoi chiedergli il certificato catastale, devi dare per scontato che sia vero, a meno che non sia un caso come quello dell' erba per i conigli :mrgreen: Battute a parte, è chiaro che dipende anche da come ci si rapporta: se me lo dici con educazione è un discorso, se mi aggredisci è tutt'altra cosa.

Il fatto di saltare fuori gridando e sbraitando non è il max, anche se poi magari ha ragione, ma per prima cosa UNO si identifica e si esprime educatamente.
Se il biker deve rispettare le regole, anche il proprietario del fondo deve farlo, altrimenti si va a botte e via
L'educazione in questo paese ormai è un optional :-( Per onestà va detto che ne difettano anche quelli che passano per le proprietà altrui a manetta aperta, senza rispettare animali e piante e magari gettando pure dello sporco. A volte certi atteggiamenti sono comprensibili, sebbene non condivisibili...
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo