Cerchio bozzato? Raddrizziamolo!

Bandw

Biker assatanatus
4/4/10
3,459
4
0
Catania
www.bandw.it
Ottimo articolo, qualche settimana fà mi è capitato di raddrizzarne uno della bdc ma non ho proprio pensato al phon per riscaldare l'alluminio, come dire: "Non si finisce mai d'imparare!!!!"
 

sniper765

Biker dantescus
12/23/07
4,923
4
0
Velletri (Roma)
Visit site
già dato qualche tempo fa su uno shimano mt65, ho usato la stessa tecnica dell'articolo del buon Dany.
non sapevo ci fosse ua chiave apposita adatta al lavoro, dirò a uno dei miei compari di uscite (grandissimo piegatore di cerchi) di comprarsene una così facciamo prima.
 

nicosacco

Biker extra
8/19/06
770
11
0
46
Parma
Visit site
Capita a fagiolo..sabato ho bozzato un cerchio a Sestola,avevo pensato al phon da carrozziere..ma pensavo di usare una mazzetta di gomma per raddrizzare,ma è molto meglio il tuo metodo.Grande.
 

Number 21

Biker tremendus
3/17/10
1,326
2
0
Rivoli (TO)
Visit site
non sarebbe utile tappezzare la parte esterna (quella interna solo se a camera) con del nastro telato di modo tale da scaricare e assorbire altri eventuali impatti?
simile ad un giubbotto anti proiettili... mmmmumble... antiestetico ok!
 

lokis

Biker tremendus
7/29/10
1,033
0
0
Bergamo
Visit site
Purtoppo ho dei cerchi molto delicati e spesso mi trovo a raddrizzarli. Uso una tecnica un po piu elaborata: metto il cerchio tra 2 legni duri, rovere, e li chiudo con una morsa o 2 morsetti, taglio un altro peZzo di legno quadrato con il lato pari alla larghezza interna del cerchio piu 2 mm, lo smusso su un lato e lo martello all,interno del cerchio dove c'e' la bozza dopo aver ben scaldato.
Purtroppo non so come fare se la bozza e' cosi forte da vedersi sul la circonferenza . . . Oltre al bordo anche la parte interna
 

gi_andro

Biker extra
3/23/09
761
8
0
Chiuppano (Vi)
Visit site
Con tutto il rispetto che ho per voi e per i vostri mille ottimi consigli, ci tengo a dire che secondo me questa non è la procedura migliore. La pinza infatti quando facciamo leva tende a deformare la parte alta del cerchio verso l'interno, cosa che non è desiderabile, soprattutto nel caso i cerchi siano UST. Ci vorrebbe una placchetta anche all'interno, ma in quel caso il tutto diventerebbe molto difficile da tenere in posizione e, in caso di scivolata si rischierebbero danni peggiori.

Io adotto un procedimento simile a quello di lokis, ossia:

Metto un pezzo di legno in morsa che funge da incudine, c'appoggio sopra la parte bozzata e batto pochi colpi decisi frapponendo un pezzo di alluminio rettangolare di larga sezione tra martello (mazza da 1kg) e cerchio. Il tutto dopo aver scaldato, ovviamente.

Sui miei SX neppure gli adesivi si son rovinati.

Ciao
 

lucanervi

lucanervi nerviluca
9/28/11
5,822
255
0
qua e là in Romagna
Visit site
Bike
tantissime
io col metodo pinza e anche senza piastrina, ho sempre addrizzato le botte nei cerchi, parecchi anni fa anche dei mavic deemax da discesa, e una volta riutilizzati sempre in downhill, mai avuto problemi di sorta, chiaramente basta stare attenti e tirare un po' alla volta per non fare danni e crepe, anche senza usare il phon da officina

ciò
 

Danybiker88

Redazione
9/4/04
12,241
186
0
35
Torino
www.picasawebweb.com
Scaldare il cerchio serve anche quando si ha l'utensile specifico?

Certamente, serve a rendere più duttile l'alluminio ed ad ridurre il rischio che si crepi. Che si usi la pinza o l'apposito attrezzo, scaldare è sempre meglio.

non sarebbe utile tappezzare la parte esterna (quella interna solo se a camera) con del nastro telato di modo tale da scaricare e assorbire altri eventuali impatti?
simile ad un giubbotto anti proiettili... mmmmumble... antiestetico ok!

Non vedo come potrebbe proteggere dalle bozze... Al limite potrebbe riparare dai graffi, ma se il cerchio sbatte su una pietra il nastro può ben poco...

Con tutto il rispetto che ho per voi e per i vostri mille ottimi consigli, ci tengo a dire che secondo me questa non è la procedura migliore. La pinza infatti quando facciamo leva tende a deformare la parte alta del cerchio verso l'interno, cosa che non è desiderabile, soprattutto nel caso i cerchi siano UST. Ci vorrebbe una placchetta anche all'interno, ma in quel caso il tutto diventerebbe molto difficile da tenere in posizione e, in caso di scivolata si rischierebbero danni peggiori.

Io adotto un procedimento simile a quello di lokis, ossia:

Metto un pezzo di legno in morsa che funge da incudine, c'appoggio sopra la parte bozzata e batto pochi colpi decisi frapponendo un pezzo di alluminio rettangolare di larga sezione tra martello (mazza da 1kg) e cerchio. Il tutto dopo aver scaldato, ovviamente.

Sui miei SX neppure gli adesivi si son rovinati.

Ciao

In realtà quando fai forza con la pinza, fai l'esatto sforzo contrario a quello che ha fatto la pietra quando ha bozzato il cerchio, quindi lo recuperi più facilmente.

Il metodo della morsa funziona, ma oltre ad essere più macchinoso, non ti consente di sentire quando il cerchio sta per cedere. Tu stringi stringi, ma non sai cosa succede al cerchio. La pinza ti invece ti permette di sentire cosa succede al cerchio e se senti che comincia a cedere, smetti di piegare.

Riguardo al discorso di rovinare il tallone, anche non andandoci molto delicati i segni che lascia la pinza a pappagallo sono veramente minimi e non influiscono assolutamente sulla tenuta della gomma, anche se UST. Provare per credere!
Sicuramente però l'attrezzo specifico da questo punto di vista è migliore: essendo sagomato con il profilo del cerchio, distribuisce la forza su una superficie maggiore e quindi non lascia alcun segno.
 

frantic

Biker infernalis
11/29/09
1,999
300
0
padova
Visit site
Bike
GIANT REIGN X 2010, la miglior bici mai concepita dall'essere umano
io di solito uso una chiave regolabile a rullino, fa la stessa funzione dell'apposito tool e quasi non lascia segni
 

gi_andro

Biker extra
3/23/09
761
8
0
Chiuppano (Vi)
Visit site
Il metodo della morsa funziona, ma oltre ad essere più macchinoso, non ti consente di sentire quando il cerchio sta per cedere. Tu stringi stringi, ma non sai cosa succede al cerchio. La pinza ti invece ti permette di sentire cosa succede al cerchio e se senti che comincia a cedere, smetti di piegare.

Io non metto in morsa il cerchio, metto in morsa un pezzo di legno che serve da battente su quale poggio il cerchio.

Poi, batto con la mazza su un parallelepipedo di alluminio opportunamente posizionato sulla bozza e bello largo, in modo che la superficie di contatto sia molto ampia.

Quando l'ho fatto, una volta finito non sapevo più neanch'io dov'era prima la bozza..
 

xtrncpb

Biker imperialis
9/23/04
10,512
5
0
58
Milano
Visit site
Quanti ne ho raddrizzati, di cerchi... :il-saggi:
Articolo da manuale, bravo Daniel !! :-?
Io però preferisco utilizzare anche un battente metallico interno, oltre che uno esterno, in modo da evitare che i denti della pinza rovinino la superficie interna.
 

attila59

Biker serius
10/18/10
121
6
0
bergamo
Visit site
spiegazione molto interessante, mi è capitato più di una volta di piegare cosi il cerchio, io uso una chiave a rullino non lascia segni e fa il suo lavoro.
Non avevo mai pensato però a scaldare il cerchio, ci proverò alla prossima ( sperando che non capiti ) ciao
 

lucanervi

lucanervi nerviluca
9/28/11
5,822
255
0
qua e là in Romagna
Visit site
Bike
tantissime
e invece per i cerchi piegati a S, non c'è niente da fare?
avete presente quelli a forma di patatina pai?
Anche smollando completamente tutti i raggi e rifacendo la ruota,
dopo aver raddrizzato il cerchio, conviene cambiarla
perché snervato o regge ancora? per utilizzo cittadino magari?

ciò
 

Classifica giornaliera dislivello positivo

Classifica mensile dislivello positivo