Ammortizzatore posteriore bloccato, non si estende e rimane compresso.

  • La Pinarello Dogma XC è finalmente disponibile al pubblico! Dopo averla vista sul gradino più alto del podio dei campionati del mondo di XC 2023 con Tom Pidcock (con la full) e Pauline Ferrand-Prevot (con la front), Stefano Udeschini ha avuto modo di provarla sui sentieri del Garda
    Iscriviti al canale se non l'hai ancora fatto (clicca qui).


sligo_08

Biker popularis
11/6/07
56
15
0
Roma
Visit site
Bike
scott genius 730, scott spark 50, proflex 388, merida matts comp
Ciao a tutti, avrei bisogno di un aiuto per risolvere un problema col mio ammo dt swiss.
Ho provato a googlarlo, ma ho trovato solo situazioni similari su forcelle e l' unica info era sul sito della fox ma la loro soluzione purtroppo non mi ha funzionato.
In pratica è successo questo: a seguito di un salto probabilmente eccessivo per un 165x38 l' ammortizzatore posteriore è rimasto bloccato, tutto compresso e non si estende più.
Quindi ho provato a sgonfiarlo tutto (con evidente uscita di olio emulsionato dalla valvola schrader), per poi rigonfiarlo alla pressione massima di 255psi e provare ad estenderlo manualmente con "enorme sforzo sovraumano".
La prova non è andata a buon fine ed, a seguito del rigonfiaggio, l' ammo si è esteso solo di uno - due cm, mentre con lo sforzo sovraumano sono riuscito a guadagnare solo qualche millimetro, senza quindi risolvere nulla .
Senza esitare l' avrei già aperto, come consigliato di fare in vari thread relativi a forcelle con lo stesso problema, per far uscire l' aria passata dalla camera positiva alla camera negativa, se non fosse che ho letto, sul sito della fox, di non aprire assolutamente gli ammo bloccati per la pericolosità dell' operazione.
Nel dubbio che possa essere vero e volendo evitare che mi parta dalle mani mezzo ammortizzatore tipo proiettile verso una destinazione ignota, sapreste illuminarmi sulla situazione e magari aiutarmi con una soluzione? Grazie!!
 

Pietro.68

...estiqaatsi...
9/14/10
16,641
10,218
0
nel medio Brenta
mercatino.mtb-mag.com
Bike
due...
Ti basta aprirlo da montato. Oppure fai passare uno straccio nell'occhiello dello stelo prima di aprirlo.
Comunque se lo sgonfi prima non parte perché l'aria nella camera negativa non fa partire niente.
 

sligo_08

Biker popularis
11/6/07
56
15
0
Roma
Visit site
Bike
scott genius 730, scott spark 50, proflex 388, merida matts comp
titolo modificato :prost:
la manutenzione l' ultima volta l' ho fatta io ed ha funzionato benissimo per oltre un anno, conosco perfettamente come è fatto all' interno, lo avrei già aperto se non sospettassi che ci potrebbe essere una remota possibilità che aprendolo mi parta verso l' infinito o i denti..
 
  • Like
Reactions: marcus69

Pietro.68

...estiqaatsi...
9/14/10
16,641
10,218
0
nel medio Brenta
mercatino.mtb-mag.com
Bike
due...
titolo modificato :prost:
la manutenzione l' ultima volta l' ho fatta io ed ha funzionato benissimo per oltre un anno, conosco perfettamente come è fatto all' interno, lo avrei già aperto se non sospettassi che ci potrebbe essere una remota possibilità che aprendolo mi parta verso l' infinito o i denti..
Sgonfialo e aprilo. Non succede niente.
 
  • Angry
Reactions: aria

sligo_08

Biker popularis
11/6/07
56
15
0
Roma
Visit site
Bike
scott genius 730, scott spark 50, proflex 388, merida matts comp
"Comunque se lo sgonfi prima non parte perché l'aria nella camera negativa non fa partire niente."
fantastico, grazie della preziosa informazione:}}}:
mi aveva impensierito la frase su ridefox: "Non cercare di staccare, aprire, smontare o riparare un ammortizzatore "bloccato". Possono derivarne lesioni gravi o mortali." :loll::loll::loll:
 

sligo_08

Biker popularis
11/6/07
56
15
0
Roma
Visit site
Bike
scott genius 730, scott spark 50, proflex 388, merida matts comp
rapido aggiornamento nel caso possa essere utile a qualcuno questo thread in futuro:
1) non fidatevi mai completamente di quello che viene detto sul forum perchè spesso le persone parlano senza sapere o per cose supposte e non per esperienza diretta, e sappiamo tutti poi le supposte dove vanno a finire...
2)
Sgonfialo e aprilo. Non succede niente.
castroneria gratuita di altissimo livello, avoglia se parte! praticamente la parte superiore esplode via come un razzo in un tripudio di schizzi che manco rocco nei suoi film migliori...
Avendo guanti da giardinaggio, maschera da lavoro e casco da muratore (sempre perchè i soldi per il maxillofacciale li metto io e non chi da consigli ad cazzum) si può fare, ma bisogna avere una buona morsa da banco e l' ammo ben stretto.
Buono il consiglio degli stracci intorno all' occhiello scoperto dell' ammo, ne consiglio tanti in modo da frenare la folle corsa della parte superiore dell' ammo.
Ma sappiate comunque la parte superiore parte mentre l' ammo si ridistende, il tutto esplode fragorosamente e viene schizzato selvaggiamente tutto ciò che ci sta intorno. Per il resto nessun pericolo e ottima riuscita, raccomando solo molti stracci intorno all' occhiello perchè scordatevi di riuscire a tenere la parte superiore con le mani, dovranno essere gli stracci a bloccarla.
Alla fine era corretto quanto diceva ridefox: "Non cercare di staccare, aprire, smontare o riparare un ammortizzatore "bloccato". Possono derivarne lesioni gravi o mortali." Poichè se fatto approssimativamente può effettivamente essere molto pericoloso.
 

fitzcarraldo358

Biker incredibilis
11/13/08
12,465
3,472
0
Romagna
Visit site
Bike
Canfield, Antidote, Singular
sul forum spesso si leggono commenti sbagliati, purtroppo capita che si voglia dare consigli senza conoscere o aver capito bene la situazione, bisognerebbe tenersi un po' più a freno.

nel tuo caso, visto che conoscevi l'oggetto, doveva esserti abbastanza chiaro quel che sarebbe successo, la camera negativa ti fa sparare via il manicotto quando lo sviti e la pressione rilasciata spara olio e grasso ovunque... mi spiace, se avessi letto ieri avrei scritto prima (nel senso: avrei scritto che non è vero che non succede niente... ma una procedura indolore io non la conosco. meno male comunque che avevi preso precauzioni indossando protezioni)
 

Ivo

Biker paradisiacus
2/21/04
6,354
4,958
0
Bassa modenese
Visit site
Bike
Enduro Expert 2010
 

sligo_08

Biker popularis
11/6/07
56
15
0
Roma
Visit site
Bike
scott genius 730, scott spark 50, proflex 388, merida matts comp
nel tuo caso, visto che conoscevi l'oggetto, doveva esserti abbastanza chiaro quel che sarebbe successo, la camera negativa ti fa sparare via il manicotto quando lo sviti e la pressione rilasciata spara olio e grasso ovunque...
non è stata la camera negativa a farmi sparare via il manicotto ma è stato il ritorno il ritorno del pistone interno compresso, cioè quello che non avevo considerato, mi aspettavo (erroneamente) una situazione statica in cui sarebbe dovuta solo sfiatare l' aria senza che partisse nulla...

Bastava che seguissi il mio post.. :mrgreen: :prost:

noooo troppo facile!! :loll: :loll: non c'è gusto a farlo fare ad un altro!!:loll::loll: alla fine è stato semplice, rapido e relativamente sicuro, se vedevo farlo al mecca mi sarei mangiato le mani per non averlo fatto io al volo.


grazie del contributo ma non sembra essere la stessa situazione, l' ammo del thread che hai riportato ha solo sfiatato, mentre il mio è praticamente esploso. Forse per l' assenza della valvola abs/di sicurezza.
 

fitzcarraldo358

Biker incredibilis
11/13/08
12,465
3,472
0
Romagna
Visit site
Bike
Canfield, Antidote, Singular
sul forum spesso si leggono commenti sbagliati, purtroppo capita che si voglia dare consigli senza conoscere o aver capito bene la situazione, bisognerebbe tenersi un po' più a freno.

nel tuo caso, visto che conoscevi l'oggetto, doveva esserti abbastanza chiaro quel che sarebbe successo, la camera negativa ti fa sparare via il manicotto quando lo sviti e la pressione rilasciata spara olio e grasso ovunque... mi spiace, se avessi letto ieri avrei scritto prima

non è stata la camera negativa a farmi sparare via il manicotto ma è stato il ritorno il ritorno del pistone interno compresso, cioè quello che non avevo considerato, mi aspettavo (erroneamente) una situazione statica in cui sarebbe dovuta solo sfiatare l' aria senza che partisse nulla...
Il ritorno del pistone è effetto della pressione dell'olio ma è un effetto debole e anche frenato dal circuito idraulico stesso, il manicotto invece parte per la pressione dell'aria intrappolata nella camera negativa che è quella che teneva il pistone compresso finché il manicotto era avvitato, ma una volta liberato dalla filettatura il pistone estende lentamente mentre il manicotto parte a razzo
 
  • Like
Reactions: AlfreDoss

sligo_08

Biker popularis
11/6/07
56
15
0
Roma
Visit site
Bike
scott genius 730, scott spark 50, proflex 388, merida matts comp
Il ritorno del pistone è effetto della pressione dell'olio ma è un effetto debole e anche frenato dal circuito idraulico stesso, il manicotto invece parte per la pressione dell'aria intrappolata nella camera negativa che è quella che teneva il pistone compresso finché il manicotto era avvitato, ma una volta liberato dalla filettatura il pistone estende lentamente mentre il manicotto parte a razzo
non sono d' accordo perchè il circuito idraulico prevede, oltre che ad olio, anche azoto in pressione a 300-500 psi (secondo l' ammo). Rendendo quindi il pistone incomprimibile a mano e comunque durissimo da comprimere, tanto che per richiudere l' ammo è una bella faticata, perchè, anche ammorbidendo al massimo il ritorno, serve un notevole sforzo e peso per riuscire a comprimerlo per i pochi millimetri necessari a far arrivare la filettatura del manicotto ad avvitarsi sul corpo ammo.
Quindi il ritorno del pistone a manicotto svitato non è affatto un effetto debole, non è frenato dall' idraulica e non ha nemmeno un' estensione lenta, soprattutto se il rebound non è rallentato il più possibile (come nel mio caso, visto che la rotella di regolazione si era bloccata al verificarsi del problema).
Forse, quanto dici, si adatta forse agli ammo con piggyback o a molla, ma non di certo a questi dt-swiss ad aria.
Ed anche in quel caso forse non è nemmeno del tutto corretto perchè, sempre per esperienza diretta descritta nel thread:
si assiste ad uno sfiato senza la partenza del manicotto, anche perchè, mi viene da aggiungere che, in assenza del ritorno violento del pistone, lo svitamento di quasi un cm di filettatura dovrebbe anche ridurre di molto la pressione interna.
La paragonerei alla differenza tra il tappo di uno spumante e il tappo di un' acqua molto frizzante, dove, pur' essendoci pressione e tendendo anch' esso a "partire" esercita comunque una forza verso l' alto abbastanza "misera" rispetto a quella di un tappo di spumante.
 

fitzcarraldo358

Biker incredibilis
11/13/08
12,465
3,472
0
Romagna
Visit site
Bike
Canfield, Antidote, Singular
La forza data dalla pressione dell'idraulico potrà anche essere elevata come dici, ma l'estensione è comunque frenato dal circuito del ritorno.

Poi l'aria che deve sfiatare è dietro il pistone, non sfiata dalla filettatura del manicotto quando sviti (quella è la camera positiva) ma spara via il manicotto e sfiata quando esce dal pistone.

Comunque va bene, l'importante è che hai risolto.
 
  • Like
Reactions: AlfreDoss

sligo_08

Biker popularis
11/6/07
56
15
0
Roma
Visit site
Bike
scott genius 730, scott spark 50, proflex 388, merida matts comp
La forza data dalla pressione dell'idraulico potrà anche essere elevata come dici, ma l'estensione è comunque frenato dal circuito del ritorno.

Poi l'aria che deve sfiatare è dietro il pistone, non sfiata dalla filettatura del manicotto quando sviti (quella è la camera positiva) ma spara via il manicotto e sfiata quando esce dal pistone.

Comunque va bene, l'importante è che hai risolto.
purtroppo, come dicevo nel precedente messaggio, al verificarsi del problema la rotella del rebound era rimasta bloccata chiusa. Per chiusa intendo con il ritorno più duro e veloce possibile e cioè praticamente senza alcun freno o smorzamento, in pratica una molla dura.
Che l' aria da sfiatare fosse dietro al pistone non era in dubbio, ma, come avevo scritto, nella situazione statica che erroneamente immaginavo (quindi senza ritorno del pistone) avrebbe dovuto sfiatare svitandolo (dalla filettatura del manicotto) senza un potente sparo del manicotto, poichè a pistone totalmente compresso la camera positiva non esisteva più.
E lo sparo così potente del manicotto è avvenuto, proprio perchè non era la situazione statica che avevo immaginato e l' aria non è riuscita a sfiatare subito dal pistone, visto che è rimasta intrappolata tra il manicotto ed il dietro del pistone, fino alla sua distensione completa, quindi caricando con forza il lancio. Proprio per questo ti avevo fatto l' esempio dei due tappi differenti.
Comunque sia si, l' importante è aver risolto, avere ancora tutte le dita con me e nessun nuovo portamanicotto in fronte. :loll::loll::loll::prost:
 

AlfreDoss

Biker electrificatus
9/2/08
16,220
9,631
0
Sotto il Canto (BG)
Visit site
Bike
Specy Turbo Levo
non è stata la camera negativa a farmi sparare via il manicotto ma è stato il ritorno il ritorno del pistone interno compresso, cioè quello che non avevo considerato, mi aspettavo (erroneamente) una situazione statica in cui sarebbe dovuta solo sfiatare l' aria senza che
Ma non esiste,
purtroppo, come dicevo nel precedente messaggio, al verificarsi del problema la rotella del rebound era rimasta bloccata chiusa. Per chiusa intendo con il ritorno più duro e veloce possibile e cioè praticamente senza alcun freno o smorzamento, in pratica una molla dura.
Che l' aria da sfiatare fosse dietro al pistone non era in dubbio, ma, come avevo scritto, nella situazione statica che erroneamente immaginavo (quindi senza ritorno del pistone) avrebbe dovuto sfiatare svitandolo (dalla filettatura del manicotto) senza un potente sparo del manicotto, poichè a pistone totalmente compresso la camera positiva non esisteva più.
E lo sparo così potente del manicotto è avvenuto, proprio perchè non era la situazione statica che avevo immaginato e l' aria non è riuscita a sfiatare subito dal pistone, visto che è rimasta intrappolata tra il manicotto ed il dietro del pistone, fino alla sua distensione completa, quindi caricando con forza il lancio. Proprio per questo ti avevo fatto l' esempio dei due tappi differenti.
Comunque sia si, l' importante è aver risolto, avere ancora tutte le dita con me e nessun nuovo portamanicotto in fronte. :loll::loll::loll::prost:
Mi sa che sei un po' confuso :smile: la pressione della camera IFP anche se elevata non è in grado di farti sparare il manicotto, cosa invece successa a causa della pressione intrappolata nella camera negativa (quando sviti sfiata solo la camera positiva, la negativa resta sempre bella "carica") proprio come ha già spiegato in precedenza @fitzcarraldo358
 

sligo_08

Biker popularis
11/6/07
56
15
0
Roma
Visit site
Bike
scott genius 730, scott spark 50, proflex 388, merida matts comp
no nessuna confusione, è abbastanza ovvio che la sola forza del pistone non è in grado di farmi sparare il manicotto.
Se leggi bene cosa ho scritto nel messaggio che hai citato e anche i messaggi precedenti, senza decontestualizzare una singola frase, ti renderai conto che quello che ho scritto è una cosa ben diversa e cioè che la forza del pistone in estensione ha impedito uno sfiato immediato della camera negativa quando ho svitato il manicotto.
Proprio perchè, come già detto, ho immaginato erroneamente una situazione statica e non dinamica dove non avevo considerato la violenta riestensione del pistone che ha impedito all' aria della camera negativa di sfiatare immediatamente allo svitamento del manicotto. Quindi allo svitamento del manicotto l' aria è rimasta intrappolata o semi intrappolata tra camera negativa e pistone proprio a causa della violenta riestensione del pistone. Proprio questo ha fatto partire con tale violenza il manicotto, perchè l' aria è potuta sfiatare solo durante la riestensione ed a fine riestensione del pistone che ha quindi caricato con potenza il lancio del manicotto.
Non ho mai scritto che a far partire il manicotto è stata la sola forza esercitata dal pistone, ma la somma di quella forza più quella dell' aria in pressione intrappolata nella camera negativa che non ha potuto immediatamente allo svitamento del manicotto proprio per colpa della riestensione del pistone.
E lo sparo così potente del manicotto è avvenuto, proprio perchè non era la situazione statica che avevo immaginato e l' aria non è riuscita a sfiatare subito dal pistone, visto che è rimasta intrappolata tra il manicotto ed il dietro del pistone, fino alla sua distensione completa, quindi caricando con forza il lancio. Proprio per questo ti avevo fatto l' esempio dei due tappi differenti.

Spero ora sia chiaro, anche perchè, per risponderti, la camera positiva non aveva praticamente nulla da sfiatare visto che, come detto più volte, il pistone era rimasto totalmente compresso.
 

aria

Biker perfektus
9/23/13
2,761
1,101
0
Visit site
non ho capito bene cosa era in pressione e cosa no secondo le varie tesi...
servirebbe un disegnino... :nunsacci: anche perchè potrebbe essere utile a molti per evitare danni ;-)
 

Classifica mensile dislivello positivo